• Home »
  • Attualità »
  • SENATRICE ORRU’ (PD): “RILANCIAMO LA TONNARA DI FAVIGNANA. CI SONO LE CONDIZIONI”

SENATRICE ORRU’ (PD): “RILANCIAMO LA TONNARA DI FAVIGNANA. CI SONO LE CONDIZIONI”

Buone notizie per le quote tonno del 2016 riferite all’Italia. La senatrice del Pd Pamela Orrù conferma che a Bruxelles hanno deciso di aumentare del 20% la quota tonno rosso per il prossimo anno. Confermata anche l’attuale flotta di pesca. Scongiurata infine la riduzione delle tonnare fisse da 6 a 3. Rimarranno 6 come l’anno scorso. Le tre tonnare fisse a rischio cancellazione potranno continuare ad operare per finalità di natura esclusivamente turistica. Tra queste c’è la tonnara che si trova a Favignana. L’Unione Europa ha dunque cambiato registro nei confronti della pesca del tonno ed dei relativi sistemi di pesca. “Sono – ha dichiarato la senatrice Orrù – particolarmente soddisfatta per il risultato ottenuto dal nostro governo a Bruxelles. Non deve essere dimenticato che la Sicilia è sempre stata la terra delle tonnare. Infatti le tonnare di Bonagia e Favignana hanno costituito, fino a quando sono state attive, il tradizionale esempio di  grande tonnara siciliana ed hanno da  sempre avuto una grande importanza economica e sociale per il territorio”. Da qui un appello al governo ed in particolare al Ministero dell’Agricoltura e Pesca: “Auspico  – ha concluso la parlamentare del Pd- che  il  Ministero  dell’Agricoltura e della Pesca, insieme a tutti i soggetti preposti, laddove sussistano le condizioni per una reale ripresa dell’attività a termini di legge, contribuiscano al riavvio della tonnara di Favignana  ed  al ripristino  della  tradizionale pesca con una eventuale assegnazione di quote di tonno  rosso  che, tra l’altro, non sarebbe in contrasto con le norme dell’Area marina protetta delle Isole Egadi, considerata un modello di  gestione a livello nazionale. Anzi, la tonnara costituirebbe una forma di pesca sostenibile auspicata anche dai rappresentanti della stessa Riserva marina”.

Commenti

commenti