ALCAMO, ARRESTO PER SPACCIO DI MARIJUANA E TRE DENUNCE A PIEDE LIBERO

“Movida” sotto controllo in quel di Alcamo. I servizi straordinari dei carabinieri hanno registrato un risultato positivo. Le pattuglie presidiano le zone “a rischio”, con una presenza sistematica sul territorio comunale. Controlli stradali con l’etilometro e nei servizi pubblici. Da qui l’arresto nella notte di sabato e domenica scorsi di un giovane spacciatore in flagranza di reato. Arresto accompagnato da tre denunce. I carabinieri si muovo sia in divisa che in borghese. L’area d’intervento è quella che comprende Piazza Ciullo, il Collegio dei Gesuiti, Piazza Mercato e le stradine del centro. E’ stato fermato con l’accusa di spazzio di sostanza stupefacente il giovane Pietro Renda, alcamese, 20 anni, già noto alle forze dell’ordine. E’ stato sorpreso dai carabinieri in una stradina dietro Piazza Ciullo mentre stava vendendo una dose di marijuana ad un altro giovane, che è stato segnalato alla Prefettura. I carabinieri procedevano nei confornti del Renda con una perquisizione personale e domiciliare che gli consentiva di rinvenire altre 7 dosi di marijuana. Il giovane, dopo le formalità di rito, è stato posto agli arresti domiciliari. Nell’ambito dei controlli sono finiti sotto tiro M.F., 23 anni, di Palermo e C.G., 32 anni, di Partinico. Una perquisizione personale e dell’auto ha portato al rinvenimento di un coltello a serramanico di genere vietato e di alcuni manganelli. E’ così scattata la denuncia a piede libero per porto abusivo di armi ed oggetti atti ad offendere. F.A., 18 anni, di Alcamo è stato invece denunciato per guida in stato di ebbrezza.

Renda Pietro spacciatore Alcamo

nella foto Pietro Renda

 

 

Commenti

commenti