ABBRUSCATO: “LA CORTE DEI CONTI BACCHETTA IL COMUNE SULLA GESTIONE DEI CONTI”

12 Dicembre 2015

Conto consuntivo del 2013 sotto tiro da parte della Corte dei Conti. A comunicarlo il consigliere del Pd Enzo Abbruscato che fa riferimento alla delibera n.308 della sezione di controllo per la Regione siciliana dei giudici contabili. Abbruscato parla di “soliti rilievi sulla giunta Damiano, in particolare sul rendiconto 2013. Rilievi che non lasciano presagire nulla di buono per i cittadini trapanesi”. Sarà dunque necessaria una delibera correttiva da approvare nei primi giorni del 2016. Le critiche della Corte dei Conti, secondo Abbruscato, riguardano i residui attivi e passivi, il disavanzo di spesa corrente, l’evasione tributaria, con una modesta riscossione di Tosap e Tarsu, l’irregolare utilizzo dei capitoli servizi conto terzi e lo scarso controllo sulle società partecipate, SRR, “Trapani Servizi”, Consorzio Universitario e “Terra dei Fenici”. L’attenzione di Abbruscato si sofferma su un suo vecchio pallino politico, il controllo delle partecipate: “”Con questa pronuncia, l’ennesima, la Corte dei Conti ribadisce l’esigenza del rafforzamento del quadro dei controlli sulla gestione finanziaria dell’ente ed ordina l’adozione dei provvedimenti idonei a rimuovere le irregolarità ed a ripristinare gli equilibri di bilancio”.

 

 

Notizie Correlate