TRAPANI, ACCORDO COMUNE-SINDACATI SU SALARIO ACCESSORIO E PRECARI

3 Dicembre 2015

Salario accessorio per il 2015 e stabilizzazione dei precari. Sono i due punti dell’accordo raggiunto tra le organizzazioni sindacali ed il Comune di Trapani. Da una pare Cgil, Cisl Uil, Csa e Dicapp, dall’altra l’amministrazione di Palazzo D’Alì. I dettagli dell’accordo sono stati resi noti da Marco Corrao (Cisl): “E’ stato incrementato l’istituto della posizione economica orizzontale sino alla somma di 200mila euro indicendo,  di fatto, per  l’anno 2015 la valutazione del personale per la concessione della  progressione economica orizzontale. In
assenza di contratto la progressione economica riguarda più di 300 lavoratori. I dipendenti idonei a essere selezionati, saranno valutati dai dirigenti di settore e solo dopo avere acquisito l’idoneità secondo il punteggio acquisito, potranno percepire il trattamento economico previsto nella nuova posizione economica, a partire dal primo dicembre 2015. Il dirigente della Cisl si è poi soffermato sulla parte dell’accordo che riguarda i precari: “Di fondamentale importanza l’accordo per la stabilizzazione del personale precario che riguarda 12 dipendenti di categoria A,1, e quello relativo all’adeguamento del contratto a tempo indeterminato, da part- time a full- time,  per 7 dipendenti di categoria B1 e 5 di categ.B3”. L’intesa prevede
inoltre la stabilizzazione delle assistenti asili nido categ. C1 a partire dal 2017. Per il segretario provinciale della Cisl Funzione Pubblica Palermo-Trapani si tratta di un buon accordo che lo porta a rilanciare: “Il prossimo passo sarà quello di avviare la rivisitazione del piano delle performance, per restituire nuovamente a tutti i lavoratori la piena dignità professionale, molto spesso mortificata da amministrazioni poco attente alla  meritocrazia”.

Notizie Correlate