TRAPANI, LAMIA: “METTETE I DEFIBRILLATORI NEGLI IMPIANTI SPORTIVI”

1 Dicembre 2015

L’assessore ne sa qualcosa? Ed il sindaco? Il consigliere di Forza Italia Nicola Lamia ha bisogno di una risposta. Vuole certezze sui defibrillatori che dovrebbero essere presenti nelle strutture sportive. Dal prossimo mese di gennaio c’è l’obbligo di averli e lo stesso consigliere è stato chiamato in causa, più di una volta, dai rappresentanti delle società sportive che utilizzano le strutture del Comune. Fatta eccezione del Pala Conad, del Campo Sorrentino e della Palestra Pinco, che hanno un regolare contratto di gestione per il resto degli impianti e palestre scolastiche è compito del Comune provvedere all’acquisto dei defibrillatori. Se non lo farà l’amministrazione Damiano c’è il rischio concreto che debbano essere le società sportive a dovere intervenire economicamente. “Le stesse società – ha puntualizzato il consigliere Lamia – che dal lontano 2005, non ricevono più nessun tipo di contributo”. Senza defibrillatori le società possono incorrere in una multa e c’è anche la variabile indipendente ma da evitare del blocco delle attività sportive.

 

 

 

 

Notizie Correlate