UN PUNTO CHE FA CLASSIFICA. IL TRAPANI PAREGGIA CONTRO L’ASCOLI

Da prendere c’è soltanto il punto che fa classifica e che consente al Trapani di fare un altro passo avanti  verso la salvezza, ma la sfida di Ascoli – finita 0-0 –  non è stata certo una gara che rimarrà nella storia del calcio granata e della serie B. Un primo tempo bruttissimo con due squadre che hanno cercato di non prenderle prima ancora che tentare di trovare qualche trama d’attacco. Secondo tempo più dinamico ma per nulla bello dal punto di vista tecnico. Il Trapani di mister Cosmi ha giocato con la difesa a tre e con il trequartista, Coronado, ma l’unica occasione da rete netta è arrivata da Nadarevic entrato nel secondo tempo al posto di Citro. Quest’ultimo è stato sostituito dopo un errore clamoroso. Citro s’è ritrovato tra i piedi una palla persa dalla difesa dell’Ascoli ma non è riuscito a lanciare Coronado che era a pochi metri e che avrebbe avuto davanti a sè una vera e propria autosostrada per raggiungere la porta dell’Ascoli. L’Ascoli ha risposto con Cacia che ci ha provato di testa ma Nicolas è riuscito a mandare la palla sul palo. Il Trapani vuole fare punti e c’è riuscito ma in una partita come quella di Ascoli poteva tentare qualcosa in più per fare sua l’intera posta in palio. L’Ascoli di Mangia non è mai stato in grado di mettere sotto pressione i granata che hanno però pericolosamente arretrato il baricentro dopo la metà del secondo tempo. Cosmi ha chiesto ai suoi di giocare più tranquilli perché durante la gara ci sono stati troppi errori nella fase di appoggio anche quelli più semplici. Rizzato sulla fascia sinistra ha fatto un’ottima gara ma non sempre è stato supportato dai suoi compagni. Meno efficace Fazio sulla fascia destra che non ha i piedi per il tocco dell’ultimo passaggio. Coronado ha cercato di sfondare con qualche azione personale ma la difesa dell’Ascoli è stata attenta ed ha evitato le incursioni del fantasista granata. Il Trapani raggiunge quota 20. Con una vittoria avrebbe potuto fare un gran bel balzo in avanti, ma è comunque un punto importante che consente ai granata di preparare la sfida casalinga contro l’Avellino con maggiore serenità. Nel dopo partita mister Serse Cosmi ha valorizzato il punto ottenuto: “Ci dà continuità e serenità per affrontare la prossima con l’Avellino. Volevamo vincere sia noi che loro, ma per diversi motivi non potevamo perdere nè noi, nè loro, noi per non tornare a parlare di mal di trasferta che è ormai una questione aperta a Trapani, loro perché avrebbero avuto problemi di cassifica”

ASCOLI-TRAPANI 0-0

ASCOLI‬: Svedkauskas, Pecorini (26’st Petagna), Antonini (28’ Cinaglia), Mengoni, Giorgi (43’st Frediani), Addae, Grassi, Cacia, Almici, Milanovic, Bellomo. A disposizione: Ragni, Perez, Berrettoni, Jankto, Caturano, Del Fabro. All. Davis Mangia

TRAPANI‬: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio, Eramo, Scozzarella, Rizzato, Coronado (43’st Raffaello), Montalto (37’st Sparacello), Citro (9’st Nadarevic). A disposizione: Fulignati, Daì, Accardi, Terlizzi, Sodinha, Cavagna. All. Serse Cosmi

‪arbitro Fabrizio Pasqua di Tivoli

Assistenti: Alessandro Raparelli di Albano Laziale e Giovanni Pentangelo di Nocera Inferiore

‪note: Ammoniti Cinaglia, Milanovic nell’Ascoli – Pagliarulo nel Trapani; Recuperi: 2’pt-3’st; Corner: 3-3

Qundicesima giornata di serie B – andata

Cesena-Pescara 1-0 (ieri)

Salernitana-Pro Vercelli 1-2

Spezia-Crotone 0-1

Avellino-Perugia 1-2

Brescia-Cagliari 4-0

Como-Bari 1-1

Lanciano-Latina 2-1

Livorno-Novara 0-1

Modena-Entella 0-1

Ternana-Vicenza 2-0

Ascoli-Trapani 0-0

CLASSIFICA: Cagliari 32 punti, Crotone 31, Bari 29, Cesena 27, Novara 25, Pescara 24, Brescia 23, Perugia, Livorno, Entella 21, Pro Vercelli, Trapani 20, Vicenza 19, Latina, Spezia 17, Avellino, Ternana 16, Salernitana, Modena 15, Lanciano, Ascoli 14, Como

 

Commenti

commenti