MARSALA, MAXI SEQUESTRO DI BENI

26 Novembre 2015

Sequestrati, dagli uomini della Guardia di Finanza, beni immobili, società e denaro per un valore di 127 milioni di euro nella disponibilità  di Michele Angelo Licata, imprenditore di 52 anni operante nel settore della ristorazione ed alberghiero. Il provvedimento è stato disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani su richiesta della Procura di Marsala. Sotto sequestro sono finiti 10 società, 3 ditte individuali, 75 fabbricati, 257 terreni, 23 autoveicoli, 71 conti correnti bancari sui quali erano depositati circa 6 milioni di euro, 6 polizze vita del valore di 4,6 milioni di euro e partecipazioni societarie. Secondi gli inquirenti, si tratta di un patrimonio illecitamente acquisito attraverso l’indebita acquisizione di fondi comunitari ed una continua frode fiscale. Licata aveva già subito nello scorso mese di aprile un primo sequestro di beni.

 

Notizie Correlate