TRE CANI UCCISI A SELINUNTE, CODICI PRESENTA ESPOSTO

21 Novembre 2015

Tre cani randagi sono stati uccisi a colpi d’arma da fuoco a Selinunte. Gli animali sono stati ritrovati da due medici veterinari. L’associazione Codici preannuncia la presentazione di un esposto alla Procura della Repubblica di Marsala. “È un atto criminale ciò che è stato fatto, una mente perversa che va assicurata alla giustizia quanto prima”, dichiara l’avvocato Manfredi Zammataro, segretario di Codici Sicilia. “L’ipotesi di reato che ipotizziamo essere integrato è quello di cui all’art. 544 bis del codice penale che prevede la reclusione da quattro mesi a due anni per chi uccide per crudeltà o senza necessità, un animale”, anticipa l’avvocato Vincenzo Maltese. L’Associazione Codici sarà pronta a costituirsi parte civile nel caso di un eventuale processo a carico del presunto autore del fatto.

Notizie Correlate