• Home »
  • Sport »
  • IL TRAPANI SOFFRE CONTRO IL MODENA MA PORTA A CASA TRE PUNTI D’ORO

IL TRAPANI SOFFRE CONTRO IL MODENA MA PORTA A CASA TRE PUNTI D’ORO

Una partita vinta col cuore prima ancora che con il gioco. Il Trapani aveva bisogno di 3 punti rigeneranti e li ha ottenuto soffrendo fino all’ultimo minuto di gara. I granata hanno vinto per 2-1 ma il Modena ha tentato di tutti i modi di rovinare la festa alla squadra di Cosmi che è andata subito in vantaggio al 6′ di gioco con Citro che è stato lesto a raccogliere un cross rasoterra di Rizzato ed ad essere attento al velo di Nadarevic. L’attaccante con il suo sinistro non ha avuto difficoltà a battere Provedel. La partita si era messa in discesa ma il Modena ha cominciato a giocare ed il Trapani ha cominciato a sentire la partita. Le tre “sberle” di Brescia si facevano sentire ancora. Cosmi ha dovuto mettere in campo una squadra di emergenza. Ha messo la difesa a 3 con Perticone, Pagliarulo e Scognamiglio, che quando il Modena attaccava diventava a 5 con i due esterni Fazio a destra e Rizzato a sinistra. A centrocampo a fare da filtro c’erano Cavagna, buona la prestazione del giovane dell’Atalanta, e Raffaello che ha fatto una grande partita di quantità che si è sentita alla fine quando doveva avere un po’ più di lucidità, ma il fiato non c’era più. Poi Coronado largo a sinistra, Citro e Nadarevic di punta con quest’ultimo qualche metro davanti a tutti. Il Modena ha accusato il gol e nel primo tempo si è fatto vedere soltanto con tiri dalla distanza dell’ex Nizzetto, uscito, nel secondo tempo, tra gli applausi del Provinciale. Tre tiri di sinistro da fuori area che però non hanno mai inquadrato la porta. Ma gli ospiti sono rimasti comunque in partita perché i granata non hanno avuto la forza e la determinazione per mettere a segno il secondo gol. Nel secondo tempo ci prova da fuori area ancora Nizzetto che quache minuto dopo viene richiamato in panchina per Bentivoglio. Mossa azzeccata da parte di mister Crespo. Il nuovo entrato si è piazzato al centro del campo da regista basso ed ha provato a dare più ordine alla sua squadra allargando il gioco sulle fasce, soprattutto su quella sinistra. La coppia d’attacco del Modena Sowe-Granoche non ha mai avuto palloni giocabili. Si è mosso di più e meglio Sowe ma quando si è liberato per il tiro in porta ha trovato la difesa granata a fare muro. Al 19′ del secondo tempo la svolta. Spiove un pallone in area del Trapani, la difesa granata non è impeccabile e Belinghieri mette in rete arrivando dalle retrovie. Doccia fredda per il Provinciale che comincia a vedere i fantasmi. Il Trapani ce la mette tutta pur di non sbandare ma Crespo capisce che è il momento giusto e mette dentro Stanco al posto Sowe. L’ex campione argentino capisce che il Trapani ha qualche giocatore sulle gambe e prova a vincere la partita. Nel frattempo dall’8′ del secondo tempo c’è in campo Montalto al posto di Citro e quando al 27′ Nadarevic gli pennella una palla dalla sinistra su calcio di punizione non può che depositarla in rete ed è quello che fa. Il Provinciale esplode e lui va a prendersi gli abbracci della panchina. Manca però ancora molto alla fine della partita e nel Trapani subentra la paura di vincere. I granata sprecano troppi palloni, molti giocabili in alleggerimento e forse anche utili per un contropiede. Ma la tensione è sempre più alta. Coronado si ritrova tra i piedi un pallone in piena area di rigore ed invece di stopparlo per appoggiarlo comodamente in rete, tira di prima e colpisce male la palla. Il Modena non fa vedere un bel calcio ma è lì pronto a colpire anche perché i granata hanno abbassato il loro baricentro. Cosmi si affida, negli ultimi minuti, all’esperienza di Terlizzi che entra negli ultimi minuti, si piazza davanti la difesa e dà ordine e sicurezza. Cosmi lancia nella mischia anche Sodinha che entra al posto di Coronado mentre Terlizzi aveva preso il posto di Cavagna. L’arbitro concede 5′ di recupero ed il Provinciale va in apnea poi il fischio finale, il boato liberatorio del Provinciale ed il tuffo di mister Cosmi. Trapani batte Modena 2-1, sale a quota 19 in classifica e può pensare alla trasferta di Ascoli con maggiore serenità e con l’obiettivo di andare a fare i punti in casa di una diretta interessata alla salvezza.

RETI: Citro 7′ (T), Belingheri 19’st (M), Montalto 27’st (T)

TRAPANI: Nicolas, Perticone, Pagliarulo, Scognamiglio, Fazio, Raffaello, Cavagna (44’st Terlizzi), Rizzato, Coronado (46’st Sodinha), Citro (8’st Montalto), Nadarevic. A disposizione: Fulignati, Daì, Pastore, Accardi, De Vita, Sparacello. All. Serse Cosmi

MODENA: Provedel, Popescu, Nardini, Belingheri (33’st Marchionni), Nizzetto (15’st Bentivoglio), Sowe (22’st Stanco), Gozzi, Cionek, Giorico, Granoche, Rubin. A disposizione: Manfredini, Calapai, Marzorati, Doninelli, Aldrovandi, Luppi. All. Hernan Crespo

Arbitro: Luigi Nasca di Bari

Assistenti: Luca Mondin di Treviso e Stefano Liberti di Pisa

Note: Ammoniti Fazio, Nadarevic, Raffaello nel Trapani – Giorico, Cionek, Nardini nel Modena; Recuperi: 2’pt-5’st; Corner: 2-2; Spettatori: 4.193

 

Quattordicesima giornata serie B (andata)

Trapani-Modena 2-1

Pescara-Avellino 3-2 (ieri)

Crotone-Ternana

Latina-Salernitana

Novara-Spezia

Perugia-Brescia

Pro Vercelli-Como

Vicenza-Cesena

Virtus Entella-Lanciano

Bari-Livorno domani 17,30

Cagliari-Ascoli lunedì 20,30

CLASSIFICA: Cagliari 29 punti, Crotone 28, Bari 25, Cesena, Pescara 24, Novara 22, Livorno 21, Brescia 20, Vicenza, Trapani 19, Perugia, Entella 18, Latina, Pro Vercelli, Spezia 17, Avellino 16, Salernitana, Modena 15, Ascoli, Ternana 13, Lanciano 11, Como 8.

Commenti

commenti