TRAPANI, ARRESTATO GIOVANE SCAFISTA

Un cittadino senegalese, Mohamed Chor, di 25 anni, è stato tratto in arresto dagli agenti della squadra mobile di Trapani con l’accusa di favoreggiamento aggravato dell’immigrazione clandestina. Il fermo è scattato dopo l’arrivo, sabato scorso, al porto di 308 migranti soccorsi nel Canale di Sicilia. Gli extracomunitari, interrogati dalla polizia dopo lo sbarco, hanno rivelato l’identità del giovane che aveva condotto il gommone dalle coste libiche fino al momento del soccorso. Ognuno di loro ha pagato per il viaggio una somma in Dinari ad un mediatore libico, pari a circa 1500 euro cadauno. Dopo le formalità di rito, Mohamed Chor è stato trasferito presso la casa circondariale di Trapani.

Commenti

commenti