SPACCATURA NEL MOVIMENTO CIVES, CARADONNA SI DIMETTE DA PRESIDENTE

16 Novembre 2015

Terremoto nel movimento Cives. Il presidente Giuseppe Caradonna ha rassegnato le dimissioni dopo la nomina del segretario Piero Spina ad assessore al bilancio del Comune di Trapani.   “Considero un errore l’ingresso di Cives nella giunta Damiano – spiega Caradonna -, visto che questo movimento era nato ponendosi in antitesi a certe logiche tipiche della politica tradizionale. E l’ingresso nella giunta trapanese di centrodestra avviene al termine di un’attività di rimpasto che sa di accordo politico alla vecchia maniera, con la nomina assessoriale di due consiglieri che hanno votato contro la mozione di sfiducia al primo cittadino”. “Proprio in ossequio all’idea di effettivo rinnovo che ha ispirato la nascita del progetto Cives  – prosegue Caradonna – , ogni rappresentante di questo movimento avrebbe potuto e dovuto ricoprire cariche istituzionali, non in questa fase, ma soltanto passando dal confronto con gli elettori e quindi, sulla base di un programma, non prima delle prossime elezioni amministrative. Averlo fatto adesso costituisce una grave forzatura, una scelta difficilmente sostenibile e spiegabile , almeno dal mio punto di vista. Considero, inoltre, la delega al bilancio alquanto “scomoda” , in questo momento, e non in grado di consentire il conseguimento di risultati davvero significativi”.

Notizie Correlate