MARSALA, EX CANDIDATO SINDACO MASSIMO GRILLO TORNA IN PRIMA LINEA

29 Ottobre 2015

Massimo Grillo torna in prima linea. L’ex candidato sindaco di Marsala annuncia, per la fine di novembre, la presentazione di una serie di progetti cantierabili in grado di concorrere a rimettere in moto l’economia marsalese. “Mentre il sindaco propone nuove tasse e lascia la città nella paralisi – dice Grillo -, noi le tasse le tagliamo realmente.  Devo ringraziare Giovanni Sinacori, il gruppo dell’Udc, per avere presentato la mozione per il baratto amministrativo, approvata all’unanimità dal Consiglio comunale, che io, insieme alla mia coalizione, avevo elaborato ed inserito nel programma. I miei avversari in campagna elettorale sostenevano che la mia proposta fosse assurda ed irrealizzabile.  Oggi, invece, diversi Comuni la adottano ed anche Marsala finalmente la sostiene. Noi della opposizione, pertanto – prosegue Grillo -, possiamo vantarci di avere attuato il primo punto del nostro programma. Il primo vero provvedimento fondato su un indirizzo politico che abbiamo dato noi della opposizione. Anche se i marsalesi sono stati ingannati, anche se è stato perpetrato il peggiore voto di scambio con promesse elettorali irrealizzabili (vedi proposta aumento Tasi), anche se sono state dette tante falsità su di me solo per guadagnare voti, adesso, per ripristinare la verità, non serve parlare contro il sindaco. Non credo ve ne sia bisogno; fino ad oggi è stato il sindaco a fare opposizione a se stesso ed al suo programma elettorale. Per quanto mi riguarda continuerò con altre iniziative, dinnanzi alla crisi ed alle difficolta non serve rassegnarsi. Io ci sarò! In mancanza di una guida, il Consiglio Comunale può farsi carico di sostenere altre proposte, di sostituirsi alla guida della città.  Per questa ragione con gli amici della opposizione stiamo programmando per la fine di novembre una manifestazione alla quale inviteremo anche i consiglieri della maggioranza per presentare dei progetti cantierabili in grado di concorrere a rimettere in moto l’economia marsalese”.

Notizie Correlate