TRAPANI, E’ UFFICIALE. PD E PSI VOTERANNO LA MOZIONE DI SFIDUCIA CONTRO DAMIANO

20 Ottobre 2015

“Le due forze concordano, in totale sintonia e di comune accordo, di votare favorevolmente la mozione ed allo stesso tempo hanno già iniziato un dialogo per la creazione di un progetto politico che li vedrà assieme, con forze affini, nella città capoluoogo, Erice e territori limitrofi, come avvenuto a Marsala”. Ora c’è il sigillo politico del documento congiunto Pd-Psi. I rispettivi gruppi consiliari saranno chiamati a votare la mozione di sfiducia contro il sindaco Vito Damiano che si discuterà tra 48 ore a Palazzo Cavarretta. E’ un documento che fa chiarezza sulla posizione dei due partiti e che pone, ora, i consiglieri comunali di fronte ad un deliberato di partito. Non più dichiarazioni o posizioni di questo o quel rappresentante di partito ma con la nota congiunta si esprime la posizione ufficiale nei confronti della sfiducia. Pd e Psi guardano anche avanti per formulare “una proposta politica organica da parte della coalizione di centrosinistra che superi le incomprensioni del passato e che pervenga, tramite un accordo condiviso, o eventuali primarie di coalizione, all’individuazione dei candidati a sindaco unitari per le prossime amministrative”. Il documento è la sintesi del vertice che si è svolto ieri alla presenza dei segretari provinciali Marco Campagna (Pd) e Vita Barbera, dei segretari comunali Francesco Brillante (Pd) e Pietro Bevilacqua (Psi) e dei capigruppo consiliari Enzo Abbruscato (Pd) ed Andrea Vassallo (Psi).

 

 

Notizie Correlate