BIRGI, AL VIA ESERCITAZIONE MILITARE DELLA NATO

19 Ottobre 2015

Trentaseimila militari, trenta Paesi, centoquaranta aerei e sessanta navi. Sono questi i numeri di “Trident Juncture 2015”, l’esercitazione militare che ha preso il via oggi presso l’aeroporto di Birgi. La prima fase, scattata questa mattina, vedrà impegnati settecento militari, duecento dei quali stranieri. Nel corso delle operazioni saranno simulati attacchi contro unità navali, sottomarini e target terrestri e testati nuovi sistemi di distruzione di massa. A Birgi erano presenti oggi, tra gli altri, il sottosegretario della difesa, Gioacchino Alfano, il vice segretario generale della Nato Alexander Vershbow e il Capo di Stato Maggiore della Difesa, Generale Claudio Graziano. Il rappresentante del governo ha smentito che la scelta di Trapani sia una sorta di “ripiego”, dopo le proteste  dei pacifisti in Sardegna: “Si tratta di una scelta logistica”, ha detto Alfano. “Trapani, ritenuta la sede naturale più idonea per ospitare l’esercitazione, era infatti già stata prescelta”. Contro l’esercitazione si sono mobilitati comitati ed associazioni che hanno organizzato una manifestazione per il prossimo 31 ottobre a Marsala.

Notizie Correlate