FURTO IN AZIENDA CONFISCATA ALLA MAFIA, FERMATE QUATTRO PERSONE

16 Ottobre 2015

Oltre centodieci metri di cavi di rame sono stati rubati la notte scorsa all’interno di un frantoio di inerti di Valderice confiscato alla mafia. I carabinieri della locale stazione hanno fermato quattro persone, Michele e Vincenzo Bertini, Lorenzo Abita e Marco Valenti, rispettivamente di 43, 18, 23 e 31 anni. I quattro, intercettati da una pattuglia poco dopo il furto, non hanno saputo fornire spiegazioni sulla provenienza del materiale. Da successivi accertamenti, svolti con l’ausilio di personale della Centrale Operativa del Comando Provinciale, è emerso che i cavi erano stati asportati poco prima da un  frantoio di inerti attualmente in amministrazione giudiziaria a seguito di confisca, poiché riconducibile ad associazione di tipo mafioso, già di proprietà della “Siciliana Inerti & Bituminosi”.  Dopo la convalida dei fermi, Michele e Vincenzo Bertini sono stati sottoposti agli arresti domiciliari mentre ad Abita e Valenti è stata applicata La misura dell’obbligo di presentazione giornaliera alla Polizia Giudiziaria.

 

Notizie Correlate