• Home »
  • Attualità »
  • TRANCHIDA POLEMIZZA CON DAMIANO: “NON SI PUO’ BLOCCARE LA CITTA’ AD OGNI ACQUAZZONE”

TRANCHIDA POLEMIZZA CON DAMIANO: “NON SI PUO’ BLOCCARE LA CITTA’ AD OGNI ACQUAZZONE”

“Non si può bloccare città, la vita delle famiglie e servizi pubblici fondamentali ad ogni acquazzone di dubbia entità”. Il sindaco di Erice Giacomo Tranchida difende la sua decisione di tenere aperte oggi scuole e luoghi pubblici e polemizza, seppure indirettamente, con il sindaco di Trapani Vito Damiano ed altri primi cittadini. “Oggi – dice – si sono registrate numerose assenze nelle nostre scuole, effetto dello spauracchio conseguente alla disposta chiusura scolastica della vicina Trapani”. Provvedimento che secondo Tranchida è stato eccessivo. Ed a riprova il sindaco di Erice spiega che nel territorio comunale non si sono registrati particolari disagi. Le scuole oggi sono aperte ed i servizi pubblici funzionanti. “Mi auguro – conclude Tranchida – che il prefetto abbia a farsi portavoce di tale condizione di sudditanza emergenziale  generalizzata dall’alto, magari da qualche solerte burocrate che a diverso livello si mette il “ferro dietro la porta”. In tal caso, dietro quella porta e sovente in maniera allarmistica, rimane “chiusa” una città intera e la sua stessa vita quotidiana”.

 

Commenti

commenti