TRAPANI-PERUGIA 0-0. CON QUALE MODULO GIOCA LA SQUADRA DI MISTER BISOLI?

6 Ottobre 2015

A chi si dà un tono quando parla di calcio con l’esame dei moduli di gioco – meglio che stia lontano dal mister Roberto Mancini che ne ha dette quattro su questi presunti esperti di pelota – è necessario porre una domanda dopo Trapani-Perugia. La seguente: “Qual era il modulo di mister Bisoli e del suo Perugia?”. C’è davvero qualcuno così temerario da tentare di dare una risposta? Nel posticipo di B al Provinciale c’è stato un ritorno in grande stile ad un calcio che non si vedeva più da tempo. Bisoli ha giocato con il 1-10. Si è infatti difeso con tutti i suoi effettivi in campo e se avesse avuto la possibilità di far scendere in campo anche un altro portiere avrebbe sostituito uno di quelli che, almeno sulla carta, dovevano essere i suoi attaccanti. In alcune fasi di gioco s’è rivisto un vecchio ruolo del calcio che fa venire tanta malinconia perché è stato un ruolo particolare, espresso, spesso, da calciatori particolari, come Gaetano Scirea. Sì mister Bisoli  ha giocato anche con il libero, certo in versione moderna, ma pur sempre di libero si trattava. Il Trapani ha fatto la sua partita. I granata hanno commesso qualche errore di troppo nella fase d’impostazione della loro azione offensiva, ma i ragassi di mister Serse Cosmi hanno dato l’anima in campo ed avrebbero meritato la vittoria soprattutto con il tiro di Coronado, oltre la metà del primo tempo, che si è fermato all’incrocio dei pali della porta difesa da Rosati. Già al primo minuto di gara il Trapani poteva passare in vantaggio ma il tiro di Citro è stato deviato in calcio d’angolo e negli sviluppi del corner ha tentato la zampata Barillà anche lui contrato in calcio d’angolo. Un Trapani ben messo in campo non ha dato spazi al Perugia che nel primo tempo ha tirato in porta per la prima volta al 44′ con Del Prete che ha provato a sorprendere Nicolas dalla distanza, ma il portiere granata ha fatto buona guardia ed ha lasciato scorrere la palla sopra la traversa. Il secondo tempo è stata la fotocopia del primo con il Trapani a fare la partita ed a sfiorare il gol più di una volta ed il Perugia a difendersi, anche se nel secondo tempo gli ospiti hanno avuto qualche occasione in più per affacciarsi nella metacampo granata e dal 33′ al 37′ hanno avuto il loro momento di gloria prima con Spinazzola che ha calciato in porta di prima intenzione ma Nicolas ha mandato in angolo il suo tiro sporcato da una deviazione e poi con cross in area dalla fascia destra che ha impegnato il numero uno granata in un’altra deviazione in calcio d’angolo. Nel primo tempo è stato annullato un gol a Scognamiglio per un blocco in area che ha però visto soltanto l’arbitro Davide Ghersini – la sua prova insufficiente e non all’altezza di un campionato di serie B – mentre nel secondo tempo Ciaramitaro ha avuto la palla del Ko ma non l’ha concretizzata. E’ finita 0-0 ma con un Cosmi, a fine gara, ma anche durante la partita, soddisfatto per il gioco espresso dalla sua squadra. Il Trapani è ancora imbattuto. Ha una difesa solida ed un centrocampo dinamico. E’ ancora alla ricerca, invece di un buon assetto per l’attacco, e lo 0-0 di stasera è anche frutto di questa mancanza. Il Trapani sale a quota 10 in classifica ed aggancia il Vicenza. Il Perugia sale a quota 6 punti.

TRAPANI-PERUGIA 0-0

TRAPANI: Nicolas, Fazio, Perticone, Scognamiglio, Rizzato, Ciaramitaro, Scozzarella (19’st Eramo), Barillà (36’st Basso), Coronado, Torregrossa (31’st Sparacello), Citro. A disposizione: Fulignati, Pagliarulo, Pastore, Raffaello, Cavagna, Montalto. All. Serse Cosmi

PERUGIA: Rosati, Della Rocca, Rizzo, Ardemagni (16’st Di Carmine), Volta, Belmonte, Del Prete, Alhassan, Zapata, Lanzafame (24’st Spinazzola), Drole Boza. A disposizione: Zima, Pettinelli, Gomes Ribeiro, Rossi, Zebli, Boscolo, Alunni. All. Pierpaolo Bisoli

Arbitro: Davide Ghersini di Genova

Assistenti: Simone Di Francesco di Teramo e Antonino Santoro di Catania

Ammoniti Ciaramitaro, Torregrossa, Eramo nel Trapani – Volta, Ardemagni, Lanzafame, Alhassan, Belmonte, Rizzo nel Perugia; Recuperi: 1’pt-6’st; Corner: 7-5; Spettatori: 5.980

Classifica (sesta giornata): Cagliari, Crotone, Cesena 13 punti, Livorno 12, Spezia, Bari 11, Vicenza, Trapani 10, Pescara 9, Salernitana 8, Ascoli, Modena 7, Virtus Lanciano, Latina, Brescia, Virtus Entella, Perugia 6, Pro Vercelli, Como 5, Ternana, Avellino 4, Novara 3.

Notizie Correlate