RAPIMENTO DENISE PIPITONE, ASSOLTA JESSICA PULIZZI

Confermata in secondo grado l’assoluzione di Jessica Pulizzi, chiamata a rispondere del rapimento della piccola Denise Piptone, la bambina scomparsa il primo settembre del 2004 a Mazara del vallo. La sentenza è stata emessa poco dopo le tredici dalla terza sezione della Corte d’Appello di Palermo. Il procuratore generale Rosalba Scaduto aveva chiesto la condanna dell’imputata a quindici anni di reclusione. “Non c’è giustizia. E comunque noi continueremo a cercarla”, ha dichiarato Piera Maggio, madre di Denise Pipitone, dopo la lettura della sentenza. “E’ un momento triste per la giustizia italiana – dice Giacomo Frazzitta, legale di parte civile della famiglia Pipitone – aspettiamo le motivazioni. Mi viene in mente il caso di Chiara Poggi: l’imputato è stato assolto due volte, poi la Cassazione ha stabilito cose diverse”.

Commenti

commenti