VERTENZA BIRGI, SANTANGELO CHIEDE INTERVENTO GOVERNO NAZIONALE

16 Settembre 2015

“Il governo solleciti la Regione per risolvere la vicenda Ryanair”. E’ questa la richiesta avanzata dal senatore Vincenzo Santangelo, che ha presentato oggi una nuova interrogazione parlamentare con carattere di urgenza. “Lo scorso mese di agosto – dice l’esponente del movimento Cinque Stelle – , il Governo ha approvato il nuovo piano nazionale che prevede 38 aeroporti definiti di interesse nazionale tra i quali c’è anche Birgi, quindi, vista l’importanza dello scalo trapanese è assurdo il silenzio assordante sul problema segnalato più volte in precedenza allo stesso Governo. E’ assurdo che in tutto questo la Regione Siciliana, ancora oggi non proceda alla convocazione del Consiglio di amministrazione e, conseguentemente al rinnovo dello stesso che tarda ad arrivare da oltre due mesi. E’ assurdo che ancora molti Comuni sottoscrittori del contratto di co-marketing non abbiano rispettato gli impegni, com’è assurdo sentire ancora oggi, che l’amministrazione comunale di Pantelleria si sia tirata fuori dall’accordo. Pertanto – prosegue Santangelo -, ho nuovamente chiesto al Governo, e quindi anche all’Enac, nel rispetto dei poteri di vigilanza attribuiti di adoperarsi per monitorare l’accordo di co-marketing, stipulato con la Airport Marketing Services Limited  di Dublino, una controllata Ryanair, con sede legale in Irlanda in considerazione degli accordi in essere, tra le parti stessi. Oggi più che domani, tutti gli amministratori compresi i politici locali, per evitare il peggio, debbono assumersi la responsabilità. Tutto il territorio trapanese isole comprese, non può essere resposnsabile dell’inefficienza e dell’inadempienze contrattuali e quindi non può pagare i danni economici che dovessero ripercuotersi sul territorio della ex Provincia di Trapani”.


				

Notizie Correlate