LA NAVE ROMANA VA A MARSALA. C’E’ IL DECRETO DELL’ASSESSORE REGIONALE AI BENI CULTURALI

11 Settembre 2015

La nave romana va al Museo Archeologico di Lilibeo. L’assessore regionale ai Beni Culturali Antonio Purpura ha firmato il decreto che assegna il relitto restaurato a Marsala. Che la scelta della Regione non fosse ancora stata presa così come si diceva a Trapani si è rivelata una valutazione sbagliata. I giochi erano fatti sin dal mese di agosto quando lo stesso assessore ha dato il suo via libera alla musealizzazione al Museo Archeologico. La nave è stata recuperata da una società specializzata di Salerno, che ha terminato il lavoro ed ha chiesto di poter liberare il suo sito perché non può tenerla a lungo. “Il decreto assessoriale, firmato proprio oggi, – ha dichiarato il deputato regionale del Pd Antonella Milazzo – si pone perfettamente in linea con i principi dettati dalle norme europee relativamente alla progettualità dei beni culturali”. La parlamentare dei democratici delinea il quadro generale: “Grazie alla Nave Punica, alla Sister Ship, al carico di anfore da trasporto del relitto tardo-romano di Marausa,  ai due Relitti medievali del Lido Signorino, nonché ai ceppi d’ancora in piombo, alle ancore in pietra e alle numerosissime anfore, il Museo va configurandosi, sempre più, come sede espositiva vocata alla conservazione ed esposizione di una delle più importanti raccolte di testimonianze di provenienza subacquea”. Ed ancora: “Il Museo archeologico diventerà, così,  l’unico museo della Sicilia a vocazione navale e, in un percorso integrato con l’itinerario subacqueo di Lilibeo, con Mothia e con la Riserva naturale dello Stagnone, contribuirà a fare del nostro territorio un importante attrattore turistico-culturale”. L’onorevole ha già pronta una nuova sfida: “Adesso bisogna lavorare per realizzare l’ambizioso progetto che mira a far diventare le Saline di Trapani e Marsala patrimonio dell’Unesco.  Sono certa che, operando in sinergia con l’assessorato regionale ai Beni culturali e con le amministrazioni dei Comuni  interessati, potremo vincere questa importante sfida, fondamentale per lo sviluppo turistico ed economico dell’intero territorio provinciale”.

Notizie Correlate