CONFISCATI TERRENI DELLA SORELLA DEL BOSS MATTEO MESSINA DENARO

8 Settembre 2015

Confiscati dagli uomini della Direzione Investigativa Antimafia di Trapani alcuni terreni, per un valore di settantamila euro, nella disponibilità di Anna Patrizia Messina Denaro, sorella del boss castelvetranese Matteo Messina Denaro. Il provvedimento è stato disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani. Anna Patrizia Messina Denaro finita in manette nel dicembre del 2013 nell’ambito di un’operazione antimafia, è stata condannata, il 31 marzo scorso, dal Tribunale di Marsala, a tredici anni di reclusione per concorso in associazione per delinquere di stampo mafioso ed estorsione aggravata. Secondo gli inquirenti, la donna “svolgeva un ruolo di raccordo con il fratello per scambi d’informazioni e per il coordinamento delle risorse economiche; ruolo fondamentale per assicurare l’assoluta segretezza, consentendo al congiunto di sottrarsi alla cattura ed alla consorteria di reperire fonti di finanziamento”. La confisca ha riguardato dei fondi di contrada Zangara, nelle campagne di Castelvetrano, ricevuti dalla Anna Patrizia Messina Denaro in donazione qualche anno addietro. Con il medesimo provvedimento è stata disposta nei confronti della stessa la Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza per un periodo di quattro anni, con obbligo di soggiorno.

Notizie Correlate