• Home »
  • Sport »
  • COSMI CURIOSO DI VEDERE ALL’OPERA IL SUO TRAPANI CONTRO LA TERNANA

COSMI CURIOSO DI VEDERE ALL’OPERA IL SUO TRAPANI CONTRO LA TERNANA

Mister Cosmi è curioso. Da domani si fa sul serio, anche se la parentesi della Tim Cup ha già dato qualche indicazione importante, ed il suo Trapani dovrà dimostrare sul campo le buone cose fatte e viste durante la lunga preparazione. Dall’altra parte ci sarà la Ternana, con la coppia d’attacco Avenatti-Ceravolo che il tecnico granata considera tra le più importanti del campionato. Anche il Trapani avrà la sua coppia d’attacco e sui dubbi giornalistici che riguardano la coesistenza di Montalto e Torregrossa Cosmi taglia corto: “Possono giocare anche insieme. Non c’è alcun problema. Così come possono giocare insieme Citro e Coronado”. Fa lo stesso sulle sue precedenti critiche per l’attacco “spuntato”, oggetto di alcune sue riflessioni: “Ho semplicemente detto che sotto porta ci vuole la stessa cattiveria agonistica che ci mettono i difensori per fermare chi può fare gol. A volte per segnare ci sono rabbia, ma i primi a saperlo sono i nostri attaccanti”. Trapani-Ternana, con molta probabilità, calcio d’inizio alle 15, si giocherà sotto un caldo quasi “infernale”. Da due giorni la città deve fare i conti con un clima che non agevola certo la corsa. “Non aspettatevi una partita dai ritmi alti”, ha preannunciato Cosmi che ha aggiunto: “Quando c’è caldo deve giocare più la palla per far correre gli avversari, ma non sempre gli avversari sono d’accordo”. Il tecnico granata ha poi voluto sgombrare il campo da quello che rischia di trasformarsi in un caso, la permanenza di Simone Basso. Il centrocampista è stato oggetto di mercato. Il Trapani avrebbe voluto cederlo per dargli anche la possibilità di avere più spazio, ma non ci sono state le condizioni per la cessione. Per Cosmi, chiuso il mercato, “Simone è un giocatore del Trapani e può essere per noi un valore aggiunto perché ci può consentire di cambiare modulo. Che sia chiaro, non si è mai parlato di metterlo fuori lista. La società ha sempre parlato con il giocatore e non ci sono mai stati problemi. Ora è a nostra disposizione e, come tutti gli altri, può anche giocare domani”. La Ternana ha finora messo in campo due moduli di gioco, il 4-3-3 ed il 3-5-2. Il tecnico granata ne ha preso atto ma sa che l’importante è l’approccio alla partita che avrà la sua squadra: “Certo, in settimana, abbiamo esaminato diverse possibilità. Ogni modulo ha i suoi punti di forza e di debolezza. Per quanto riguarda il 3-5-2 credo che dopo mia moglie sia la cosa che ho più frequentato nella mia vita”. Il Trapani dovrebbe rispondere con il suo 4-3-1-2. Cosmi ha convocato 24 giocatori. Non ci sarà ancora Nadarevic che però sta recuperando in fretta. Niente da fare neanche per Accardi e Daì, per il resto la “truppa” granata è tutta a disposizione di mister Cosmi. La Ternana dovrà invece fare a meno degli squalificati Mazzoni e Busellato e di Valjent e Signorelli che sono stati impegnati con le rispettive Nazionali. Probabile formazione granata: Nicolas, Fazio, Pagliarulo (Scogniamiglio), Perticone, Rizzato, Ciaramitaro, Scozzarella, Barillà, Sodinha, Montalto, Torregrossa. Due ex, uno per parte, Fazio e Zampa. Trapani-Ternana sarà arbitrata da Aleandro Di Paolo della sezione di Avezzano. I suoi due assistenti saranno Gaetano Intagliata di Siracusa ed Oreste Muto di Torre Annunziata.

Commenti

commenti