BIRGI, DALL’ULTIMA ASSEMBLEA DEI SINDACI AD OGGI NEANCHE UN EURO PER IL CO-MARKETING

6 Agosto 2015

L’ultima assemblea dei sindaci per l’azione di co-marketing a sostegno dell’aeroporto di Birgi si è svolta lo scorso 30 luglio. I primi cittadini hanno ribadito la loro volontà di onorare i patti ma, ad oggi, nel conto, gestito dalla Camera di Commercio, che ha assunto il ruolo di cabina di regia dell’intera operazione, non è arrivato neanche un euro. Le dichiarazioni dei sindaci sono agli atti, ma i soldi non sono ancora stati trasferiti all’ente camerale che ha sottoscritto l’accordo con la “AMS”, la società che gestisce il marketing della Ryaniar. Nessun Comune ha fatto passi avanti e sono davvero pochi quelli che hanno finora rispettato l’impegno che hanno assunto. Il co-marketing per il 2015 è di 2.225.000 euro ed i pagamenti sono trimestrali. Il nuovo quadro riassuntivo definito dalla Camera di Commercio comprende anche l’Iva che i Comuni non hanno mai pagato. Il costo complessivo, Iva compresa, sale così a 2.714.500 euro. I mancati pagamenti più vistosi sono quelli del Comune di Trapani che non ha ancora versato neanche una quota ma deve 366.000 euro per il 2015. Seguito dal Comune di Casfelvetrano, 195.200 euro, Castellammare del Golfo, 146.400 euro, così come il Comune di Mazara. La società “AMS” avrebbe dovuto già incassare il 50% dell’azione di co-marketing, rappresentato dalle prime due quote per ogni Comune. Finora ha ottenuto 548.750 euro. I numeri parlano da soli.

Notizie Correlate