MARSALA, LA GIORNALISTA PAGANELLI AGGREDITA A COLPI DI SBRANGA

4 Agosto 2015

“Hanno tentato di uccidermi. Otto colpi in testa con una sbranca di ferro Ho urlato disperatamente per chiedere aiuto ma non è uscito nessuno se non arrivava mio genero a salvarmi sarei morta. Vi racconto questo per dirvi di smetterla con l’omertà. Io ho provato a cambiare le cose, ho lottato sempre per la verità e la giustizia ho denunciato gli abusi, gli illeciti ma da sola ho perso. Insieme invece si vince, proviamo a cambiare”. E’ il post della giornalista Patrizia Paganelli che si può leggere nella sua pagina Facebook. E’ accaduto ieri e poteva finire in tragedia.  L’aggressione è stata di una ferocia inaudita e chi ha colpito ha tentato di fare davvero male. Soltanto l’intervento del genero ha evitato, forse, il peggio. Patrizia Paganelli ha ricevuto e sta ricevendo la solidarietà della città di Marsala e di chi la conosce e l’ha conosciuta per la sua attività giornalistica. La solidarietà della redazione di Social e l’augurio di un pronto ritorno in prima linea.

Notizie Correlate