BUSETO PALIZZOLO, SCOPERTO CANILE LAGER CON ANIMALI MORTI DA GIORNI

31 Luglio 2015

Cani costretti a vivere  in condizioni igienico sanitarie pessime, ricoperti di pulci e zecche. Un canile lager è stato scoperto da polizia e carabinieri a Buseto Palizzolo. L’intervento è scattato a seguito della segnalazione di una cittadina che, infastidita dai cattivi odori provenienti dalla struttura, ha deciso di contattare la segreteria del Partito Animalista Europeo che ha allertato le forze dell’ordine. Sono venti i cani trovati in condizioni precarie. Alcuni reclusi dentro le gabbie senza cibo e con le pedane invase da escrementi e topi morti visibili sotto le pedane. Due animali giacevano a terra privi di vita. Uno era già in stato avanzato di decomposizione. La struttura, risultata priva di autorizzazione sanitaria, era stata affidata dall’amministrazione comunale lo scorso 28 agosto 2014 alle Guardie Zoofile dell’OIPA. Due persone sono state denunciate alla
Procura della Repubblica per i reati di abbandono di animali, detenzione in condizioni incompatibili con la loro natura e maltrattamento di animali. Denunciato, fanno sapere dalla segreteria del Partito Animalista Europeo, anche il sindaco di Buseto Palizzolo Luca Gervasi. Gli animali verranno trasferiti entro lunedì in una struttura idonea e a norma di legge. “Ritengo davvero scandaloso e vergognoso che chi dovrebbe occuparsi della tutela degli animali, li faccia morire facendoli vivere in quelle condizioni”, dice Enrico Rizzi, capo della segreteria del Partito Animalista Europeo. “Voglio infatti ricordare che non si tratta di semplici volontari poiché le Guardie Zoofile dell’OIPA, ottenuto come nel loro caso il decreto prefettizio, svolgono una funzione di Polizia Giudiziaria per quanto riguarda i reati a danno degli animali. Ho informato il prefetto di Trapani affinché provveda immediatamente a revocare il
decreto di Polizia giudiziaria ad entrambe le guardie e voglio augurarmi che la loro sede nazionale li cacci fuori nel giro di pochissimo tempo”.

Notizie Correlate