TRAPANI, IL CONSIGLIO IMPIEGA DUE ORE DI TEMPO PER DECIDERE COSA FARE PER L’ASSENZA DEL SINDACO

27 Luglio 2015

Il consiglio comunale di Trapani ha impiegato oltre 2 ore per decidere se andare avanti o meno nei lavori d’aula a causa dell’assenza del sindaco Vito Damiano. Il primo cittadino è impegnato a Palazzo D’Alì e non ha finora partecipato al confronto anche se l’amministrazione è rappresentata dal vicesindaco Giuseppe Licata. A conclusione delle 2 ore di confronto è stata messa ai voti la proposta inizialmente fatta dal consigliere del Psi Andrea Vassallo e poi fatta propria dal rappresentante del Pd Ninni Passalacqua. Proposta che prevedeva una breve sospensione dei lavori d’aula ed una conferenza dei capigruppo per trovare una sintesi e sopratuttto una soluzione unitaria. Vassallo aveva anche proposto di aggiornare il confronto con il sindaco a domani, vista la sua assenza per motivi istituzionali. Il no dell’aula alla sospensione ha dato il via libera alla fase ispettiva. Uno dei temi caldi del dibattito, l’aeroporto di Birgi e l’accordo di co-marketing, è stato però rinviato alla presenza in aula del primo cittadino.

Notizie Correlate