TRANCHIDA: “GUCCIARDI DEVE PORTARE LA RADIOTERAPIA A TRAPANI”

14 Luglio 2015

Il sindaco di Erice Giacomo Tranchida presenta subito il conto al neo assessore regionale alla Salute Baldo Gucciardi. Auguri “pesanti” quelli del primo cittadino: “Cambiano i presidenti della Regione e gli assessori regionali alla Sanità, ma la radioterapia all’ospedale Sant’ Antonio Abate di Trapani rimane però derubricata alle continue ed incessanti trasferte della speranza palermitane, nella migliore delle ipotesi, di decine di migliaia di malati oncologici della nostra provincia, bisognevoli di cure e non certo di gite per svagarsi in giro per la Sicilia, per non andare oltre”. Tranchida percorre le tappe della mancata realizzione della radioterapia e lancia il suo messaggio al neo assessore: “Gli auguri sono d’obbligo ma anche un po’ partigiani, al pari dell’avvertimento che questa nuova speranza non si traduca nell’ennesima delusione per i nostri ammalati, nell’ennesima umiliazione per chi non ha i soldi per pagarsi il pane figurarsi per pagare il pullman e andare a Palermo o Bagheria per i primi trattamenti. Il neo assessore Gucciardi dovrà necessariamente cambiare verso rispetto a tali e tante prese in giro, meline e furbate, a danno dei nostri concittadini. Sarà il primo argomento di confronto che provocheremo nelle prossime settimane, senza se e senza ma, unitamente all’immediata richiesta, nelle more, di uno stanziamento straordinario per i Comuni o la stessa Asp trapanese a sostegno delle famiglie indigenti che materialmente non possono curarsi poiché l’Ast o gli autobus privati di linea non fanno loro credito”.

Notizie Correlate