ROMENO CONDANNATO PER MALTRATTAMENTI NEI CONFRONTI DELLA MOGLIE

13 Luglio 2015

Costringeva la moglie a fare sesso. Un giovane cittadino di 29 anni è stato condannato dal Tribunale di Trapani, presieduto da Angelo Pellino, a tre anni e dieci mesi di reclusione per maltrattamenti in famiglia. Secondo gli inquirenti, l’imputato avrebbe ripetutamente maltrattato la coniuge, picchiandola per futili motivi e costringendola, più volte, ad intrattenere rapporti sessuali contro la sua volontà. In un’occasione, non riuscendo nel suo intento, l’uomo avrebbe sferrato contro la moglie un violento pugno colpendola al volto.

Notizie Correlate