EX RAPPRESENTANTE CIA STRASATTI E FIGLIO ASSOLTI DALL’ACCUSA DI TRUFFA

10 Luglio 2015

Giacomo e Piernicola Abrignani, padre e figlio di 61 e 37 anni, ex rappresentante ed impiegato della CIA di Strasatti, sono stati assolti dall’accusa di truffa. Il procedimento scaturiva da un’indagine dei militari della sezione di Pg della Guardia di Finanza di Marsala. Gli imputati erano chiamati a rispondere di una presunta truffa ai danni dell’INPS per oltre trecentomila euro. Il pubblico ministero aveva chiesto l’assoluzione di Giacomo e Piernicola Abrignani per i  fatti antecedenti al 24 ottobre 2007, perché prescritti, e la condanna per le restanti imputazioni a 3 anni e mezzo e duemila euro di multa. Ma il giudice, accogliendo la richiesta degli avvocati Diego  Tranchida e Giacomo Pipitone, difensori degli imputati, ha stabilito che il fatto non costituisce reato. “Questa sentenza restituisce ai signori Abrignani la dignità che meritano”, hanno dichiarato i due legali dopo il verdetto. “In questi anni hanno sofferto molto e ora finalmente la giustizia dà loro ragione”.

Notizie Correlate