CASO FORZA ITALIA, LA CONSIGLIERA MONTALTO: “D’ALI’ HA FALLITO”. REAZIONE DI ALCUNI COMMISSARI

25 Giugno 2015

La polemica dentro Forza Italia, ma soprattutto fuori con gli ex berlusconiani ad avere un ruolo da protagonisti registra anche la presa di posizione della consigliera comunale di Erice Cettina Montalto. “Ho assistito in questi giorni – ha dichiarato – all’ennesimo fallimento delle scelte politiche del senatore D’Alì. Come sempre, quando perde, come nel caso di Marsala, cerca di scaricare le responsabilità sugli altri. Ha ridotto Forza Italia nell’esercizio di Franceschiello, ma ora dopo il voto marsalese non c’è più neanche Franceschiello perché il senatore non ha più margini di recupero. Ha gestito e gestisce il partito senza regole, a suo piacimento. Ha azzerato tutti i vertici non rendendosi conto che non c’è più nulla, che la sua leadership è finita. Non lo segue più nessuno ed il suo cosiddetto cerchio magico è sempre più piccolo, ristretto. Consiglierei al senatore di andarsi a rileggere le dichiarazioni o a fare memoria degli atti politici di alcuni sui attuali fedelissimi, verificherà che poi così fedelissimi non lo sono stati mai”. La Montalto accusa il senatore d’ingratitudine ripensando al voto ericino del 2012: “Senza i miei voti la lista di Forza Italia avrebbe fatto una magra figura, i numeri sono lì che qualcuno provi a smentirli se ci riesce. Ma il giorno dopo le elezioni era pronto il benservito. Ingrato anche per le 150 tessere che abbiamo portato a Forza Italia. Anche in questo caso, superato il problema è scattato il tentativo di isolarci”. La consigliera entra nel merito delle ultime vicende forziste: “Mi fa piacere che la senatrice Castiglione e l’onorevole Scilla abbiano preso coscienza di ciò che è Forza Italia da quando c’è il senatore. Forse una posizione meno morbida ed accondiscente quando è ritornato avrebbe consentito a tutti noi di seguire un altro percorso politico. Condivido le critiche del consigliere Salone ma anche lui avrebbe potuto fare di più e meglio per dare una svolta al partito. D’Alì è ormai il passato, bisogna costruire il futuro. Mi accumuna a Salone la vicinanza ed il dialogo aperto con l’onorevole Mimmo Fazio. Dialogo che ritengo costruttivo e che non potrà che dare risultati positivi per il territorio. Per quanto mi riguarda confermo il mio impegno sul territorio ericino con il movimento Nati per Vincere e la mia candidatura a sindaco che metto a disposizione della città. Una candidatura che non è contro qualcuno o qualcosa ma per dare una mano al rilancio della città di Erice”.

Fronte interno a Forza Italia

I commissari comuali di Forza Italia dei Comuni di Custonaci, Pantelleria, Petrosino, Mazara del Vallo e Gibellina hanno preso posizione schierandosi contro il commissario provinciale Antonio D’Alì e soprattutto contro la decisione del senatore – avallata dal coordinatore regionale Enzo Gibiino – di azzerare tutte le cariche politiche nel partito trapanese. I commissari locali va giù duro chiedendo la rimozione dello stesso D’Alì.

Notizie Correlate