OMICIDIO CURATOLO, AVVIATO IL PROCESSO A CARICO DI ANTONIO BRACCINO

24 Giugno 2015

S’è aperto questa mattina, davanti la Corte d’Assise di Trapani, il processo a carico di Antonio Braccino, l’agricoltore di 66 anni chiamato a rispondere dell’omicidio di Daniele Curatolo, il giovane ucciso il 20 giugno del 2009 nelle campagne di Paceco.  Curatolo venne raggiunto da dieci colpi di pistola mentre stava lavorando in un appezzamento di terreno. Secondo gli investigatori, il giovane era ritenuto responsabile di furti e incendi commessi nell’Agro pacecoto. Dalle indagini sono emersi anche dei contrasti con Braccino, con cui era in affari. Secondo gli inquirenti, l’imputato avrebbe attirato con una scusa la vittima sul luogo del delitto informando gli esecutori materiali dell’omicidio della sua presenza sul posto. L’agguato sarebbe stato compiuto da altri due soggetti nei confronti dei quali si procede separatamente. Braccino si trova attualmente agli arresti domiciliari. La Corte di Cassazione, in accoglimento di un ricorso presentato dall’avvocato Vito Galluffo, difensore dell’agricoltore, ha recentemente annullato, con rinvio, il provvedimento del Tribunale della Libertà che aveva confermato l’ordine di custodia cautelare emesso dal giudice per le indagini preliminari di Trapani. Il processo entrerà nel vivo il prossimo 15 luglio con le audizioni dei primi testi.

 

Notizie Correlate