TRAPANI, SALTA SPETTACOLO ALLA VILLA MARGHERITA. DE SANTIS PROVA A CHIARIRE

16 Giugno 2015

Forti polemiche a Trapani dopo l’annullamento dello spettacolo “Una bugia di troppo”, organizzato dall’associazione Don Bosco in programma sabato 13 giugno al teatro Di Stefano della villa Margherita. Giovanni De Santis, consigliere delegato dell’Ente Luglio Musicale Trapanese, prova a chiarire: “La  dirigenza del Luglio Musicale, sin dal suo insediamento ha riservato particolare attenzione ai bambini e ai ragazzi, mettendo a disposizione di scuole ed associazioni della città, come non era mai avvenuto finora, la struttura del Teatro Di Stefano, completamente allestita. In particolare, proprio per favorire e sostenere l’attività dell’A.S.D. Don Bosco, l’Ente si era  addirittura impegnato a non chiedere alla stessa alcun canone di locazione della  struttura oltre che a girare a quest’ultima l’80% degli incassi della serata, destinando il restante 20% per la copertura parziale dei costi vivi di  organizzazione. Come i dirigenti dell’A.S.D. “Don Bosco” hanno avuto modo di constatare prendendo visione della documentazione relativa all’agibilità del teatro Di Stefano di Villa Margherita – prosegue De Santis -, l’Ente Luglio Musicale ha posto in essere  tutti gli adempimenti di sua competenza, con tempestività e diligenza,  osservando procedure e tempistiche seguite da anni e sempre andate a buon  fine. Quest’anno, purtroppo, si è verificato un equivoco sull’attribuzione di  competenze nel rilascio del parere sull’agibilità del teatro stesso; tale  equivoco ha comportato un ritardo nel rilascio, da parte della Questura di  Trapani, della licenza per l’esercizio di pubblico spettacolo prescritta per le manifestazioni a pagamento. Va ribadito che detto ritardo non è attribuibile a negligenza del Luglio Musicale che già il 12 Giugno u.s. aveva ottenuto il  parere favorevole di agibilità dalla Commissione Comunale di Vigilanza Locali di  Pubblico Spettacolo. Proprio al fine di rendere giustizia ai bambini che si  sono tanto impegnati per andare in scena ma anche per restituire il sorriso ai  loro genitori, con i quali l’Ente Luglio si scusa pur avendo ben poca  responsabilità per l’accaduto, si è concordato di mettere in scena lo spettacolo  il 21 Giugno, sempre al teatro G. Di Stefano. A tal fine, il Luglio non  solo ha dato ampia disponibilità di collaborazione, rivoluzionando il calendario delle attività di allestimento dell’imminente stagione lirica ma si è anche fatto carico degli aggravi economici che la sospensione dello spettacolo in  argomento ha comportato ai suoi organizzatori. I possessori di biglietti  d’ingresso sono invitati a recarsi presso il botteghino di Villa Margherita,  entro e non oltre Mercoledì 17 Giugno (termine indifferibile per ragioni  fiscali) per ottenere il rimborso o la sostituzione dei biglietti d’ingresso già acquistati”.

Notizie Correlate