MALTRATTAVA E COSTRINGEVA LA COMPAGNA A PROSTITUIRSI, ROMENO ARRESTATO DAI CARABINIERI

9 Giugno 2015

Costringeva la sua compagna a prostituirsi. Un romeno di 25 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Partanna con le accuse di maltrattamenti in famiglia e favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Le indagini sono scattate a seguito di una denuncia della vittima. La giovane ha raccontato di essere stata costretta dal suo compagno, mediante minacce, a prostituirsi. Ogni cliente avrebbe pagato dai venti ai cinquanta euro per le prestazioni sessuali. Se la giovane si rifiutava, veniva picchiata dal compagno con calci, pugni, schiaffi. L’ultima aggressione e’ avvenuta il 28 maggio scorso, quando, in piena notte, i carabinieri sono intervenuti su richiesta della giovane donna che poco prima era stata nuovamente picchiata dal compagno, in stato di ubriachezza, con calci all’addome e colpi al capo con una bottiglia di birra. In quella circostanza la ragazza è stata costretta a scappare di casa e a ricorrere alle cure dei medici del pronto soccorso dell’ospedale di Castelvetrano. La mattina stessa ha denunciato tutto ai carabinieri di Partanna.

Notizie Correlate