CAMPI DI LAVORO E FORMAZIONE DI “LIBERA” IN CASA SEQUESTRATA AD IMPRENDITORE NICASTRI

3 Giugno 2015

Affidato all’associazione Castello Libero Onlus di Castellammare del Golfo un immobile sequestrato all’imprenditore alcamese Vito Nicastri. La struttura ospiterà i campi di lavoro e formazione organizzati dall’associazione antimafia Libera e l’associazione Agesci Gruppo Castellammare del Golfo 1. Il primo campo, a cui partecipa un gruppo di giovani provenienti da Milano, ha preso il via domenica scorsa. All’inaugurazione hanno presenziato, tra gli altri, il prefetto di Trapani Leopoldo Falco, il giudice Piero Grillo, presidente della Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani, il tenente colonnello Rocco Lopane, capo della Direzione Investigativa Antimafia di Trapani, ed Umberto Di Maggio e Salvatore Inguì, referenti regionale e provinciale di Libera. “La Casa l’abbiamo chiamata dei Venti Liberi, giocando sulle parole e sui fatti – ha spiegato Vincenzo Desiderio, referente del presidio Libera di Castellammare del Golfo – , in quanto, essendo Nicastri considerato il patron delle pale eoliche e quindi dei venti e ricorrendo quest’anno il ventennale della fondazione di Libera, il nome è un inno al rinnovamento, un saluto ad un soffio che spazzando la cappa della criminalità, del malaffare e della mafia, possa finalmente rendere libera questa terra”.

Notizie Correlate