RAPINA NELLA VILLA DEL NOTAIO LOMBARDO, ARRESTATO FRANCESCO AGATE

Un uomo di 46 anni, Francesco Agate, è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Petrosino in esecuzione di un ordine di carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica di Trapani. Deve espiare una pena detentiva di 4 anni e 10 mesi di reclusione per il reato di rapina in concorso. Il 22 marzo del 2013, insieme con quattro complici, aveva rapinato la villa del notaio Salvatore Lombardo, nella frazione trapanese di Bonacerami. I cinque, armati di pistole e con il volto travisato da passamontagna, riuscirono ad entrare dopo avere sfondato la porta d’ingresso. Il colpo fallì a seguito della reazione del custode che, dopo essere riuscito a divincolarsi dalla morsa dei rapinatori, lanciò l’allarme. Agate venne rintracciato da una pattuglia dei carabinieri mentre tentava d’allontanarsi dal luogo della rapina.

Commenti

commenti