VALDERICE, RIDUZIONE IMU PER IMMOBILI ADIBITI AD ATTIVITA’ PRODUTTIVE E COMMERCIALI

27 Maggio 2015

Aliquote IMU ridotte, dal 10,60 al 10,00 per mille, per gli immobili adibiti ad attività produttive o commerciali. E’ quanto prevede la proposta di modifica del regolamento IUC approvata dalla Giunta municipale di Valderice. Potranno beneficiarne solo i titolari di attività proprietari degli stessi immobili. L’atto dovrà ora essere vagliato dal consiglio comunale che potrà apportare delle modifiche. L’amministrazione comunale ha contestualmente dato mandato al responsabile del Secondo Settore – Servizi finanziari, Economato e Paghe – di prevedere nel Bilancio di Previsione 2015 apposito stanziamento di spesa a beneficio dei giovani imprenditori che vorranno intraprendere una propria attività lavorativa nel Comune di Valderice rinviando a successivo provvedimento la determinazione delle modalità di accesso ed erogazione. In precedenza la Giunta ha anche approvato alcune misure di rateizzazione, delle scadenze degli accertamenti di pagamento, per i contribuenti in condizioni di difficoltà economica anche se momentanea. “Si tratta – dice il sindaco Mino Spezia – di un pacchetto di misure adottate dall’inizio dell’anno da questa Amministrazione Comunale in favore delle famiglie e delle aziende che evidenzia la coerenza e l’efficacia della nostra azione di governo della città. Siamo stati sempre convinti che, se da un lato l’imposizione fiscale è ormai una delle poche soluzioni per fare quadrare i bilanci – dopo le ripetute e costanti riduzioni di trasferimenti regionali e nazionali – e le Amministrazioni sono costrette ad usarla, tuttavia, in una fase di crisi come quella attuale non si può pensare soltanto di far quadrare i conti e di fermarsi di fronte alle regole del patto di stabilità interno. Non abbiamo mai fatto propaganda e non abbiamo mai illuso nessuno. Facciamo semplicemente parlare i fatti. Non consideriamo la leva fiscale una mannaia da abbattere sulla testa di tutti e su tutto, ma un sistema di reperimento di risorse che può avere una sua organicità ed un suo equilibrio soltanto se indica le priorità. Per noi chi sta peggio deve essere garantito e chi investe deve avere un incentivo ed un sostegno a continuare a farlo. Stiamo costruendo un Fisco solidale ed attento realmente alle persone ed attività produttive e stiamo dimostrando che diminuire le tasse e migliorare i servizi è possibile”.

 

Notizie Correlate