TRANCHIDA DENUNCIA PRESSIONI POLITICHE. “NON MI VENDO E NON SVENDO CHI HA CREDUTO IN ME”

25 Maggio 2015

“Di faccia o ne hai una sola oppure ti metti in vendita. Non mi vendo ne svendo la gente che ha avuto fiducia in me”. Il sindaco di Erice Giacomo Tranchida denuncia pressioni politiche ed il possibile avvio di una campagna denigratoria finalizzata e delegittimarlo. “In passato – scrive il primo cittadino in una lettera aperta rivolta agli ericini – ho dovuto difendermi dal mascariamento che soggetti politici e loro mandatari e/o leader hanno provocato ad arte, oltre che con lettere anonime, alimentando una sorta di curtigghio che serviva a delegittimarti, a batterti non sul piano politico-amministrativo”. A riprova di quanto afferma, Tranchida rende nota la lettera di scuse pervenutagli da parte di un soggetto che egli aveva provveduto a querelare. Leggi la Lettera di scuse e la Remissione di querela “In questi giorni – dice il sindaco di Erice – avverto un clima pesante nell’aria, per il sol fatto di aver ribadito al PD  – unitamente e unanimemente a tutto il gruppo dirigente del Movimento per Erice che Vogliamo – che non intendiamo avere nulla a che fare, come nel passato e neanche per il futuro, con una politica dettata e nel tempo posta in essere e, per alcuni versi ancora in fieri, da taluni soggetti, che per quanto mi riguarda al pari non ho avuto remora nel qualificare come soggetti politici cialtroni, sinistri, di fatto e nei fatti. Temo – prosegue Tranchida – che tale clima avrà a surriscaldarsi, atteso che non ho ceduto ad alcuna “sirena”, interna ed esterna alla coalizione, anche di questi giorni e di queste ore, che mi spingono a più mite e “politico/strategico” atteggiamento. Da tutto ciò, stando ai tessitori di trame politiche, magari già al lavoro per altre strategie, avrei molto da perdere del mio futuro politico nel tirar la corda. In politica, personalmente si può perdere e si può vincere, ma non si può far perdere la città e la gente che invece vuoi onestamente servire e per farla …vincere”.

 

Notizie Correlate