ERICE, TRANCHIDA: “SE QUESTA E’ LA POSIZIONE DEL PD ERICINO, CI SARANNO CONSEGUENZE”

Facebook

21 Maggio 2015

Tutti convocati. Lunedì alle 17 nella sede del movimento “Erice che Vogliamo” in Via Filippo Corridoni. Tutti. Partiti e movimenti della coalizione politica e consiliare. Tutti gli assessori ed anche i delegati sindaco nelle frazioni. Giacomo Tranchida è ancora una volta ai feri corti con il Pd ericino. Il no dei democratici al regolamento per le primarie di coalizione e l’apertura alle altre forze politiche che non fanno parte della cosiddetta “coalizione Tranchida” hanno mandato il primo cittadino su tutte le furie. Da qui la richiesta di chiarimento. Il sindaco vuole sapere chi sta dalla sua parte e della sua amministrazione e chi invece rema o pensa di remare contro, perché la scelta del Pd di non partecipare alla stesura ed alla firma del regolamento per le primarie di coalizione viene considerata un “atto” politico ostile. L’apertura alle altre forze del centrosinistra, come si legge nella nota di qualche ora fa del Pd, è considerata soltanto un modo indolore per dire che il Pd intende dialogare ed allearsi con l’avversario di sempre, il Psi. Non a caso i socialisti hanno salutato con favore e soddisfazione il documento dei democratici. Tranchida nella sua nota di convocazione della maggioranza al gran completo sottolinea quella che considera una posizione contraddittoria del Pd nei confronti dell’amministrazione, anche se i democratici hanno sempre cercato di di tenere divisi i due tavoli di confronto. Le primarie di coalizione e le prospettive per il voto del 2017 da una parte, l’azione di governo, finora condivisa e sostenuta, dall’altra. Ma per Tranchida questa distinzione non è possile ed anzi viene percepita come un espediente per tenere due piedi in una scarpa. Ecco perché la reazione è stata ed è durissima. Tranchida lascia intendere che se il Pd rimarrà sulle posizioni espresse nel suo documento dovrà fare a meno dei due suoi assessori.  Ecco perché aggiunge che la riunione è necessaria per le “conseguenti iniziative politiche e determinazioni del caso”. Il vicesindaco Damiela Toscano e l’assessore Laura Montanti tornano ad essere in discussione. Sale la tensione tra Pd ericino e Tranchida.

Notizie Correlate