TRAPANI SALVO, PAREGGIA AD AVELLINO CON CALDARA. COSMI: “SONO ORGOGLIOSO”

“Sono orgoglioso”. Mister Serse Cosmi ha raggiunto l’obiettivo. Il Trapani è salvo e farà il suo terzo campionato consecutivo in serie B. E’ riuscito a farlo con un gol al 95′ con un colpo di testa di Mattia Caldara. Un gol liberatorio che ha cancellato l’ennesima penalizzazione arbitrale. L’Avellino aveva segnato al 10′ del secondo tempo con una zampata di Sbaffo, lesto a mettere a rete dopo avere fatto fallo sul portiere del Trapani Marcone, in campo al posto di Gomis che si era infortunato durante la fase di riscaldamento. “Ho trovato – ha detto nel post partita mister Cosmi – qui l’ambiente per poter esprimere le mie qualità. Ringrazio il presidente Morace, sua moglie, il direttore sportivo Faggiano”. Il Ds del Trapani è stato allontanato dalla panchina per le proteste dopo il gol dell’Avellino. Cosmi è andato avanti con i ringraziamenti: “I tifosi e la città perché quando si parla dei tifosi del Trapani si parla della città”. I granata hanno meritato il pareggio che gli ha consentito di raggiungere quota 50 in classifica, punti fondamentali per la salvezza matematica. Il Trapani ha fatto la partita per i primi 10′ minuti della gara mettendo l’Avellino in grande difficoltà. Caldara e Pagliarulo in difesa sono stati insuperabili. Castaldo e Mokulu hanno avuto poche occasioni per rendersi pericolosi. Ha fatto più male Zito sulla fascia sinistra con qualche affondo di troppo consentito dai granata. Il primo tempo si è concluso 0-0 con pieno merito per le giocate del Trapani. Anche nel secondo tempo il Trapani ha cercato di fare la partita. Il gol evidentemente irregolare dell’Avellino avrebbe potuto fare saltare i nervi ai granata che invece hanno continuato a macinare gioco. I “lupi” sono stati davvero pericolosi con Mokulu che ha centrato in pieno la traversa dopo un pasticcio difensivo dei granta. La palla è schizzata sulla linea ma era chiaramente in campo. Quando l’Avellino sentiva i tre punti, è arrivato il gol di Caldara. Punizione di Falco e colpo di testa del giovane difensore centrale che fa esplodere di gioia la panchina. Fischio finale e caroselli in città. Per capitan Pagliarulo è stata “una partita dura, difficile, maschia. Abbiamo lottato e cercato di vincere ma poi il loro gol con un evidente fallo su Marcone ha cambiato tutto, ma siamo stati bravi a rimanere in partita ed a crederci fino in fondo”. Il Trapani festeggia ma c’è già da pensare per il futuro. Cosmi chiede un po’ di calma: “Per il momento godiamoci questo momento. Non abbiamo molto tempo ma c’è comunque la possibilità di riflettere, valuteremo tutti assieme”. Caldara è più esplicito: “Se fosse per me rimarrei un altro anno, qui mi trovo bene. Ma vedremo. Le due società, Trapani ed Atalanta, si parleranno e poi vedremo. Qui mi trovo bene ed ho anche imparato a capire il siciliano”.

Avellino – Trapani 1-1

Reti: 10′ st Sbaffo (A), 40+5′ st Caldara (T)

AVELLINO: Frattali, Zito, Arini, Ely, D’Angelo (28′ st Kone), Castaldo, Sbaffo, Visconti (35′ st Bittante), Pisacane, Almici, Mokulu (42′ st Comi). A disposizione: Gomis, Fabbro, Comi, Regoli, Vergara, Bittante, Kone, Angeli, Trotta. All. Massimo Rastelli

TRAPANI: Marcone, Daì (40′ st Malele), Pagliarulo, Caldara, Rizzato, Scozzarella, Ciaramitaro (30′ st Citro), Barillà, Falco, Nadarevic, Curiale (16′ st Basso). A disposizione: Ferrara, Perticone, Lo Bue, Basso, Feola, Aramu, Abate, Citro, Malele. All. Serse Cosmi

Arbitro: Ivano Pezzuto di Lecce

Assistenti: Maurizio De Troia di Termoli e Lorenzo Gori di Arezzo

Ammoniti: Visconti (A), Barillà (T), Daì (T), Marcone (T), Caldara (T), Zito (A), Castaldo (A)

41esima giornata di serie B

Avellino-Trapani 1-1

Pro Vercelli-Bologna 1-1

Catania-Cittadella 2-3

Frosinone-Crotone 3-1

Entella-Latina 2-0

Varese-Pescara 2-1

Lanciano-Spezia 0-2

Modena-Ternana 1-2

Livorno-Vicenza 1-1

Perugia-Carpi 2-0 (ieri)

Bari-Brescia

Classifica: Carpi 79 punti (promosso in serie A), Frosinone 71 (promosso in serie A), Vicenza, Bologna 65, Spezia 64, Perugia 63, Avellino, Livorno 59, Pescara 58, Bari 54, Trapani, Lanciano 50, Latina, Pro Vercelli 49, Catania, Ternana 48, Crotone 47, Modena, Entella 46, Cittadella 44, Brescia 39 (retrocessa in Lega Pro), Varese 35 (retrocessa in Lega Pro).

Commenti

commenti