LA REGIONE “LICENZIA” OLTRE 400 DIPENDENTI DELL’USTICA LINES

L’Ustica Lines ha deciso di sospendere i collegamenti con le Isole Minori a partire da giovedì prossimo. Contestualmente sono state avviate le procedure di licenziamento di oltre 400 unità. La scelta della compagnina di navigazione è la diretta conseguenza dell’incapacità della Regione d’indicare un percorso. Il governo Crocetta, con un comportamento che rasenta l’irresponsabilità, non ha finora giocato a carte scoperte. Ha annunciato la revoca del bando vinto dall’Ustica Lines ma nello stesso tempo ha detto che si trattava di una fase di verifica. Conclusi gli approfondimenti sarebbe passata alla firma del contratto. Non ci sono notizie sulla verifica e men che meno della firma del contratto. Nel frattempo è stato pagato all’Ustica Lines soltanto il 50% di quanto maturato per i servizi prestati per oltre un anno. Ma la Regione “non ha ancora fornito indicazioni sul pagamento del saldo nè alcuna certezza in ordine all’erogazione di quanto dovuto qualora si continuassero ad effettuare i collegamenti”, si legge in una nota dell’Ustica Lines. C’è stato un incontro in Prefettura a Messina, ma a distanza di 25 giorni la Regione non ha fatto alcun passo avanti mentre la compagnia di navigazione, in attesa di trovare una soluzione, è tornata a garantire i collegamenti. La Regione ha continuato e continua a fare melina. Ci sono i rinvii e gli approfondimenti annunciati a dimostrarlo. Melina che dura da mesi. L’Ustica si è aggiudicata la gara da oltre 13 mesi. L’Ustica ha garantito il servizio “esponendosi – si legge ancora nella nota della compagnia di navigazione – con il sistema bancario”. Ma non può più farlo e non puà farne ulteriore ricorso. La Regione, con la sua azione dilatoria, si sta assumendo un grave responsabilità. Gli oltre 400 posti di lavoro che rischiano di saltare sono da addebitare alle attuali scelte politiche ed amministrative del governo Crocetta, che è finora rimasto nel guado sia sull’annullamento della gara, sia sulla firma dei contratti che nel pagamento di quanto è dovuto comunque all’Ustica. La compagnia di navigazione svolgere il servizio di collegamento con le Isole Minori da oltre 20 anni.

 

 

 

 

Commenti

commenti