MARSALA, RAID PRESSO IL COMITATO ELETTORALE DEL MOVIMENTO 5 STELLE

Facebook

29 Aprile 2015

Un computer, una macchinetta per il caffè e pochi spiccioli sono stati rubati questa mattina da ignoti presso il comitato elettorale del Movimento 5 Stelle di Marsala. I ladri hanno messo a soqquadro la sala abbattendo i cartelloni dei manifesti, alcuni banner e le sedie. Per il candidato sindaco Antonio Angileri, si tratta di un atto intimidatorio. “Questo episodio non scalfisce la nostra volontà di andare avanti verso queste amministrative. Questo dimostra che siamo sulla strada giusta, quella al fianco dei cittadini marsalesi. Quanto successo non ci scoraggia ma ci rinforza”. Sulla vicenda è intervenuto anche il senatore Maurizio Santangelo. “La paura di perdere porta gli avversari politici ad attaccare,  è fisiologico! Non passa giorno, dove non si registrano intimidazioni nei confronti di quei giovani che hanno voglia di fare e cambiare veramente le cose in Sicilia, ma anche nel resto d’Italia. A prescindere dal valore degli oggetti sottratti all’interno dei locali, come denunciato dallo stesso candidato sindaco del M5S Antonio Angileri – ha aggiunto Santangelo -,  ciò non scoraggia gli stessi candidati della lista certificata ad andare avanti consci, che la strada dell’onestà e della legalità e quella giusta per stare vicino alla cittadinanza marsalese. A prescindere dal vile gesto, qualsiasi azione con il fine intimidatorio non fermerà il M5S nei vari comuni e nelle varie regioni chiamate al voto. Si avvicinano le elezioni regionali e amministrative e con esse gli attacchi nei nostri confronti e noi portavoce del M5S, non indietreggiamo, anzi rafforziamo il nostro impegno per sostenere le liste in tutto il territorio nazionale, Sicilia compresa. L’onestà  – ha concluso Santangelo – tornerà di moda! I cittadini  marsalesi, devono sapere che a Marsala il vero cambiamento si chiama
M5S”.

Notizie Correlate