USTICA LINES: PROSSIMO VERTICE IN PREFETTURA. APPELLO DI ODDO AL COMANDANTE MORACE

9 Aprile 2015

Un tavolo tecnico nelle Prefetture di Trapani e Messina, interessate alla vertenza Ustica Lines ed al contenzioso con la Regione che ha portato la compagnia del presidente Vittorio Morace ad annunciare la sospensione dei collegamenti marittimi con le Isole Egadi ed Eolie a partire dal 12 aprile. Sospensione dovuta al mancato pagamento delle spettanze accumulate e soprattutto alla revoca della gara d’appalto che si è aggiudicata l’Ustica Lines in attesa di poter firmare i relativi contratti. La convocazione dei due tavoli tecnici è stata decisa, da poco, dopo un vertice che si è svolto a Palazzo D’Orleans alla presenza dell’assessore regionale alle Infrastrutture Giovanni Pizzo, dei sindaci di Favignana e Lipari, Peppe Pagoto e Marco Giorgianni, dei sindacati e dell’onorevole Nino Oddo che ha fatto il punto della situazione: “Non c’è stata alcuna revoca dell’aggiudicazione delle gara all’Ustica Lines. Sono stati invece chiesti dei chiarimenti da parte del governo Crocetta anche in relazione ad una inchiesta giudiziaria. Il governo è assolutamente sensibile alla trasparenza degli atti ed ha dunque chiesto ulteriori elementi conoscitivi. Di conseguenza, allo stato attuale, non c’è alcuna revoca. Per quanto riguarda invece l’aspetto prettamente finanziario ed economico il governo ha ribadito che sono stati firmati mandati di pagamento per 15 milioni di euro che rappresenta circa il 50% della spettanza dell’Ustica Lines. Se  non sono ancora arrivati nelle casse dell’Ustica Lines è un problema soltanto tecnico”. La vertenza passa ora ai prefetti. “E’ stato chiesto – ha aggiunto Oddo – il loro intervento per istituire un tavolo tecnico che possa dare una risposta conclusiva e positiva alla vicenda. Un tavolo che dovrà avere tra i suoi partecipanti, il governo regionale, i sindacati e l’Ustica Lines”. Oddo ha voluto fare un appello al comandante Vittorio Morace: “So che è persona attenta e sensibile alle questioni del nostro territorio. Ritengo che sia il momento di un surplus di responsabilità e che non debba sospendere i collegamenti con le Egadi e le Eolie perché non possono essere i cittadini delle due isole a pagare il prezzo di una questione che è esclusivamente tecnico-giuridica e finanziaria. Assumo l’impegno, e con me il presidente Crocetta, a trovare una soluzione nelle prossime ore o nei prossimi giorni, ma è necessario, in questa fase, garantire il servizio”. I sindaci di Favignana e Lipari in una nota congiunta hanno chiesto al comandante Morace di revocare la sospensione dei collegamenti con le loro isole.

Notizie Correlate