SEQUESTRATI BENI PER OLTRE UN MILIONE DI EURO AD IMPRENDITORE LEO

Facebook

28 Marzo 2015

Sequestrati, dai militari del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Trapani,  beni per un valore di oltre un milione di euro riconducibili a Rosario Leo, imprenditore di Vita, condannato nel 2013 dal Tribunale di Palermo per associazione a delinquere di stampo mafioso. Il provvedimento è stato disposto dalla Sezione Misure di Prevenzione del Tribunale di Trapani su proposta della Procura della Repubblica di Palermo. Sotto sequestro sono finiti un’azienda agricola, beni mobili ed immobili, rapporti bancari, postali ed assicurativi, intestati o riconducibili anche ai familiari dell’imprenditore. Il provvedimento è scattato a seguito di indagini economico patrimoniali, condotte dagli stessi finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Trapani, da cui è emersa una consistente sperequazione tra le disponibilità reddituali e gli acquisti complessivamente operati dal Leo negli anni dal 2007 al 2013.

 

 

Notizie Correlate