CANI, BLITZ DI CARABINIERI E POLIZIA MUNICIPALE A TRAPANI

19 Marzo 2015

I carabinieri del Nucleo Antisofisticazioni di Palermo e della compagnia di Trapani, insieme con gli agenti della Polizia municipale, hanno effettuato un controllo nel quartiere Fontanelle per verificare le condizioni di alcuni cani custoditi in un’area attigua ad una palazzina popolare. Il blitz è scattato a seguito di una denuncia di Enrico Rizzi, capo della segreteria del Partito Animalista Europeo, ed altri esposti che segnalavano la presenza di animali in precarie condizioni igienico sanitarie. Nel corso dei controlli sono stati trovati sette cani sprovvisti di microchip. Gli agenti della Polizia municipale, coordinati dal comandante Biagio De Lio, stanno inoltre effettuando una serie di accertamenti per verificare l’effettiva titolarità di quindici pitbull. Gli investigatori sospettano che i proprietari siano in realtà dei prestanome. Gli animali potrebbero essere di proprietà di pregiudicati. Uno stratagemma per eludere la legge che vieta a coloro che hanno subito condanne superiori a due anni di reclusione per reati contro la persona ed il patrimonio di detenere animali aggressivi.

Notizie Correlate