AVVOCATO CONDANNATO PER TENTATA ESTORSIONE

9 Marzo 2015

Il giudice per le udienze preliminari di Trapani Antonio Cavasino ha condannato l’avvocato Maurizio Lo Presti ad un anno e dieci mesi di reclusione ed al pagamento di una multa di seicento euro per tentata estorsione. Lo Presti era accusato di avere tentato di costringere due suoi clienti, Vincenzo Ferrantelli  e Gaetano Santangelo, a sottoscrivere un contratto contenente condizioni per loro assolutamente svantaggiose. Ferrantelli e Santangelo, condannati rispettivamente a diciassette e ventiquattro anni di reclusione per duplice omicidio nell’ambito del processo per la strage di Alcamo Marina, si erano rivolti all’avvocato Maurizio Lo Presti per chiedere la revisione della sentenza. La Corte d’Appello di Catania, al termine del nuovo procedimento, li ha scagionati da ogni accusa.  Lo Presti ha definito la sua posizione con rito abbreviato beneficiando della riduzione di un terzo della pena. Il legale è stato anche condannato a risarcire le vittime.

Notizie Correlate