TRAPANI GIU’ A CROTONE. BOSCAGLIA: “DOBBIAMO RESTARE SERENI”

7 Marzo 2015

“Queste partite sono così. Basta un episodio e vinci. L’episodio c’è stato ma a favore del Crotone”. Roberto Boscaglia è deluso per la sconfitta di Crotone, ma rimane in prima linea e rilancia: “Dobbiamo recuperare tutti i giocatori, abbiamo di fronte a noi partite importantissime. Dobbiamo stare sereni. Non servono le chiacchiere o le critiche gratuite. Ma se ci saranno lotteremo anche contro queste cose”. Il tecnico granata non si considera in discussione. Anche in questo caso rilancia: “Non mi sento in discussione perché sono io a mettermi in discussione ogni giorno. Sono tranquillo e sereno e già pronto a preparare la prossima partita”. La sconfitta dei granata è arrivata a metà del secondo tempo su un calcio d’angolo. Ciano ha messo in area per l’accorrente Claiton, lasciato solo a colpire, la palla si è indirizzata verso la rete superando Marcone che non è riuscito a deviarla ma sulla linea è stata colpita da Torregrossa che ha messo dentro a colpo sicuro. Da quel  momento è cominciato l’arrembaggio del Trapani che però, così come nel primo tempo, non è mai riuscito ad essere pericoloso. E’ questo ormai il problema che i granata si portano dietro da troppe giornate. Il gioco che continua ad esserci anche se il Crotone è stato bravo a presidiare le fasce non trova nessuno in grado di finalizzare. Nel primo tempo in un’azione di contropiede Abate si è fatto 30 metri di campo palla al piede ma ha sbagliato l’ultimo passaggio, quello decisivo per lanciare Curiale a rete. I cross di Falco sono sempre o un po’ troppo avanti o un po’ troppo indietro rispetto ai compagni di squadra. Curiale ha avuto una ghiotta occasione per pareggiare ma ha tirato su un appoggio di Barillà senza convinzione facendosi parare il tiro da Cordaz. Ci ha provato anche Barillà dal limite ma il portiere del Crotone non si è fatto sorprendere. Per il centrocampista granata bisogna “stare tutti uniti. Abbiamo i mezzi per raggiungere il nostro obiettivo che è quello della salvezza”. Dopo il gol del Crotone il Trapani ha rischiato di prendere un altro gol con Suciu che ha sparacchiato fuori presentandosi davanti a Marcone, in campo al posto di Gomis, rimasto a Trapani con l’influenza. Il raddoppio dei padroni di casa non è arrivato perchè Caldara si è superato in due interventi provvidenziali in scivolata. Boscaglia ha provato a cambiare qualcosa nel secondo tempo mettendo Nadarevic al posto di Aramu e Malele al posto di Lo Bue ma la pressione della sua squadra non è mai stata in grado d’impensierire la difesa del Crotone. Si tratta di una sconfitta pesante per il Trapani che ora è “condannato” a sfruttare al meglio il doppio turno casalingo contro la Ternana e poi con il Bologna. Sono due partite che possono cambiare il percorso dei granata. Al Trapani servono almeno 4 punti per tornare a respirare perché il fondo della classifica è ora sempre più vicino.

Crotone-Trapani 1-0

Rete: 27′ st Torregrossa

Crotone: Cordaz, Claiton, Galardo (34’st Salzano), Torregrossa, De Giorgio (1’st Ricci), Ferrari, Matute, Suciu, Martella, Ciano (43’st Zampano), Balasa. A disposizione: Stojanovic, Cremonesi, Padovan, Rabuscic, Salzano, Gigli, Stoian. All. Massimo Drago

Trapani: Marcone, Perticone, Caldara, Terlizzi, Lo Bue (42’st Malele), Falco, Barillà, Feola, Aramu (18’st Nadarevic), Abate, Curiale. A disposizione: Ferrara, Daì, Pagliarulo, Martinelli, Rizzato, Zampa, Lombardi. All. Roberto Boscaglia

Arbitro: Diego Roca di Foggia

Assistenti: Marco Avellano di Busto Arsizio e Damiano di Iorio di Verbania; QU
Note: Ammoniti Ricci, Galardo nel Crotone – Barillà, Perticone, Curiale nel Trapani; recuperi: 1’pt-5’st; Corner: 7-9

Trentesima giornata serie B

Crotone-Trapani 1-0

Catania-Spezia 2-2

Latina-Carpi 0-1

Livorno-Ternana 3-1

Modena-Frosinone 1-0

Perugia-Lanciano 0-0

Pescara-Vicenza 2-2

Pro Vercelli-Brescia 0-0

Varese-Bologna 1-3

Avellino-Bari

CLASSIFICA Carpi 59 punti, Bologna 51, Vicenza 48, Avellino, Frosinone, Livorno 47, Spezia, Pescara 43, Lanciano, Perugia 40, Bari 38, Ternana, Modena 36, Pro Vercelli 35, Trapani, Cittadella, Latina 34, Brescia, Entella 33, Crotone 31, Catania 30, Varese 28.

Notizie Correlate