PD, LA DIREZIONE PROVINCIALE CHIUDE LA PORTA ALL’ONOREVOLE RUGGIRELLO

25 Febbraio 2015

Se non è una porta in faccia poco ci manca. Il Pd trapanese è unito. Maggioranza ed opposizione su un punto sono d’accordo. L’adesione dell’onorevole Paolo Ruggirello e del suo “Articolo 4” non s’ha da fare. Non c’è traccia del parlamentare nel documento ma ogni parola si trasforma in un fuoco di sbarramento alla soluzione che troppo facilmente il partito di Roma e di Palermo tenta di calare nelle diverse realtà territoriali della Sicilia. La direzione provinciale del Pd condivide la linea politica che porta all’allargamento del partito ma comincia subito a mettere una serie di paletti, “laddove possibile”. La direzione passa poi alle critiche. Contesta l’apertura ad altri soggetti politico nel metodo utilizzato “direttamente da Roma, che appare più dettato da ragionamenti numerici che non dalle esigenze o dai risvolti, tutti a carico dei territori”. Da qui il primo affondo: “Pretendiamo maggior coinvolgimento della base per potere gestire al meglio un potenziale allargamento del Pd, con percorsi d’inclusione rapportati alle esigenze dei singoli circoli territoriali, in termini di scelte ragionate e vissute individualmente da singoli”. Come dire, qualcuno di “Articolo 4” ci può anche interessare, ma deve entrare da solo senza né capi, né organizzazione al seguito. La direzione critica le scelte nazionali anche nel merito: “La costruzione di un grande partito plurale non può prescindere dalla condivisione e convinta adesione a valori etici e morali comuni, specialmente in Sicilia, ancora fortemente condizionata da connivenze mafiose e da una opinabile, se non giudizialmente perseguibile, gestione del consenso elettorale”. Il Pd trapanese si appella poi al “rigoroso rispetto delle norme etiche, valoriali e statutarie in un possibile percoso d’inclusione di altri soggetti che individualmente intendano intraprendere un processo di avvicinamento alle posizioni politiche ed alla linea dettata dagli organi locali di partito”. Un altro paletto è quello dell’iscrizione ai gruppi consiliari del Pd a percorso di allargamento concluso.

 

 

Notizie Correlate