BONGIORNO: “VIA LIBERA A DUE BANDI DEL DISTRETTO TURISTICO SICILIA OCCIDENTALE”

25 Febbraio 2015

Due bandi, due opportunità per il territorio e per i Comuni che hanno aderito al Distretto Turistico Sicilia Occidentale. Due bandi finanziati dalla Regione che sono ora consultabili sul sito del Comune di Trapani. L’investimento complessivo è di 700 mila euro. L’obiettivo quanto mai chiaro: “Promuovere il territorio del Distretto che comprende 13 Comuni del territorio trapanese”. Tra questi, Trapani, Marsala, Mazara del Vallo, Castellammare del Golfo, Erice, San Vito Lo Capo e Valderice. Il primo progetto: “Attività di promo/commercializzazione della destinazione Sicilia Occidentale” punta a “realizzare iniziative di promo/commercializzazione della destinazione turistica Sicilia Occidentale, attraverso la partecipazione a fiere, la realizzazione di road show ed eventi di promozione business to consumer, l’organizzazione di n. Familiarization Trip per operatori della domanda nazionale ed estera”. Il secondo progetto: “Sistema integrato di infomobilità del Distretto Turistico Sicilia Occidentale”, punta a raggiungere un alro obiettivo e di affida alla tecnologia “per migliorare e facilitare l’accesso ai luoghi di visita nonché la visibilità del territorio attraverso moderni sistemi di comunicazione”. Canta vittoria il presidente di Confindustria Trapani e legale rappresentante del Distretto Gregory Bongiorno: “Siamo finalmente, nonostante tutti gli ostacoli di natura burocratica, alla fase operativa che ci consente di diventare una cabina di regia unica sul tema dello sviluppo turistico nel territorio, soprattutto in un momento di vuoto istituzionale rispetto al ruolo che in passato era proprio delle Province Regionali. L’idea che sin dall’inizio abbiamo voluto portare avanti è quella di fare sistema tra enti pubblici e operatori turistici in modo da promuovere l’intero territorio come destinazione turistica ed eliminando le logiche del “campanile” che hanno da sempre costituito un freno allo sviluppo”. C’è anche una novità nell’assetto del Distretto. “Il Consiglio di Amministrazione del Distretto – ha aggiunto Bongiorno – ha deliberato di aprire ai privati con i quali in questi mesi ha già avviato un dialogo fattivo e costruttivo”.

Notizie Correlate