ABBRUSCATO: “ECCO LA RELAZIONE SULLA TRAPANI SERVIZI”

13 Febbraio 2015

Venti pagine di rilievi critici, di preoccupazioni ma anche di proposte e di soluzioni per il futuro nella gestione del sistema della raccolta dei rifiuti. Sono le pagine della relazione che la commissione d’indagine sulla “Trapani Servizi” ha presentato ieri sera in consiglio comunale. Il presidente della commissione Enzo Abbruscato ha voluto leggere il documento in aula che sarà poi messo all’ordine del giorno per le valutazioni del consiglio. Sotto accusa finisce l’attuale amministratore delegato Mario Carta. “La commissione – si legge nella relazione – ha dovuto constatare un atteggimento non consono, per certi versi provocatorio e dilatorio, da parte della partecipata e dell’AD in particolare, prova ne è il fatto che per avere una parte della documentazione richiesta si sono dovuti attendere tempi lunghi, determinando la necessità di una proroga della scadenza dei lavori della commissione”. Il lavoro dei commissari si è concentrato sopratuttto nel periodo che va dal 2010 ad oggi, da quando la società è di totale proprietà del Comune. In precedenza Palazzo D’Alì aveva il 51% contro il 49% di Italia Lavoro spa. La “Trapani Servizi” ha circa 150 dipendenti. Ma come ha rilevato la commissione non ha un capo del personale. Da qui una serie di contenziosi con i dipendenti che hanno preso due strade. Quella del giudice del lavoro che ha portato spesso a “reintegro nel posto di lavoro, aggravio di costi per retribuzioni pregresse, contributi e spese legali”. Oppure quella dell’accordo transattivo “accordando ai dipendenti, soprattutto dell’area amministrativa, sostanziali avanzamenti di carriera, concedendo aumenti di livello d’inquadramento piuttosto importanti”. Una società con mezzi obsoleti che ha portato al noleggio degli automezzi con costi elevati. Sotto osservazione anche consulenze ed incarichi legali, in particolare per i contenziosi con i dipendenti. I sindacati, ascoltati dalla commissione, hanno invece denunciato criticità “circa la sicurezza dei lavoratori”. Nelle conclusioni la commissione scrive che “si è riscontrata una certa superficialità, non si è compreso quanto casuale, sul controllo che il socio Comune di Trapani avrebbe dovuto esercitare sulla società”. La commissione invita l’amministrazione a puntare con maggiore decisione sulla raccolta differenziata “porta a porta” ed a trasformare il rifiuto da problema in risorsa. Ne parliamo a Social Radio con il presidente della Commissione Enzo Abbruscato. ASCOLTA L’INTERVISTA

Notizie Correlate