IMPRENDITORE NICASTRI CONDANNATO PER TRUFFA AI DANNI DELLO STATO

5 Febbraio 2015

La terza sezione del Tribunale di Milano ha condannato l’imprenditore alcamese Vito Nicastri a quattro anni di reclusione per omessa dichiarazione fiscale e truffa ai danni dello Stato. Il procedimento scaturiva da un’indagine riguardante la compravendita di quote societarie di Windco da parte della società lussemburghese Lunix. Secondo le accuse, Nicastrititolare e amministratore della Lunix, al fine di evadere le imposte non avrebbe presentato le dichiarazioni annuali dei redditi relative alla sua società. Nell’aprile dello scorso anno l’imprenditore alcamese aveva subito la confisca di beni patrimoniali per il valore di circa un miliardo e mezzo di euro.

Notizie Correlate